Domenica, 21 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Lupa Piacenza - Seccaspina: «Siamo sulla strada giusta»

Come in un film la stagione della Lupa Piacenza giunge all'intervallo: pochi istanti per fare il bilancio della prima parte per poi buttarsi a capofitto nel proseguo. A girone d'andata archiviato per la prima squadra e fase regionale pronta a...

Come in un film la stagione della Lupa Piacenza giunge all'intervallo: pochi istanti per fare il bilancio della prima parte per poi buttarsi a capofitto nel proseguo. A girone d'andata archiviato per la prima squadra e fase regionale pronta a partire per le formazioni giovanili, abbiamo fatto il punto assieme al vice presidente con delega al settore giovanile Paolo Seccaspina. «Per essere a metà strada sono molto soddisfatto - esordisce -; siamo una società nuova, abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per crescere e siamo contenti di lavorare dietro questo progetto. Ci tengo a sottolineare come a livello di settore giovanile le cose stiano andando alla grande: siamo gli unici che schiereranno dal 27 Gennaio sei squadre nelle fase regionali (una Juniores, due Allievi e tre Giovanissimi) guidate e seguite da uno staff competente che valorizza tutti i propri tesserati, circa trecento». Una "cantera", quella della Lupa, che vede tanti giovani di proprietà biancorossa in prestito ad altre società dilettantistiche che giocano campionati importanti come la Promozione e Prima categoria: una dispensa per il futuro anche in ottica prima squadra? «Puntiamo molto -prosegue Seccaspina - sui nostri ragazzi al momento in altre squadre del piacentino: li seguiamo da vicino e sono già pronto a scommettere che qualcuno di essi si guadagnerà un posto in prima squadra il prossimo anno. Questo senza nulla togliere ai nostri giovani già utilizzati da Viali come Cavicchia, Bissolotti, Minasola e altri che hanno mostrato di essere all'altezza di questo palcoscenico».

Per il supporto dei tifosi ormai tutti gli aggettivi sono sprecati: si é creata intorno a questa nuova realtà una cornice unica, un nuovo rapporto tra squadra e città. «La sorpresa più bella: nemmeno Piacenza stessa si sarebbe aspettata un seguito del genere. Quest'anno sugli spalti del Garilli ho visto persone che non vedevo allo stadio dai tempi della Serie A e siamo onorati di questo, significa che stiamo lavorando bene: una grande vittoria, a cui ne seguiranno altre sul campo seguendo questa linea». Non resta che gustarsi il secondo tempo di questa stagione, augurando a tutti i tifosi una buona visione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupa Piacenza - Seccaspina: «Siamo sulla strada giusta»
SportPiacenza è in caricamento