Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Contro la Lucchese partita complicata, noi cambieremo spesso in stagione»

Biancorossi in campo domenica sera (ore 20.30) al Porta Elisa di Lucca. Un solo dubbio tra gli emiliani: avanti con il 3-4-2-1 oppure il tecnico opterà per un modulo più coperto come il 5-3-1-1?

Arnaldo Franzini esulta con la panchina biancorossa

Il Piacenza viaggia in direzione Lucca dove domenica sera (ore 20.30) affronterà la Lucchese nella gara valida per la sesta giornata di Serie C. Biancorossi e toscani condividono la decima posizione e davanti si troveranno due tra i migliori tecnici in circolazione per la categoria, Arnaldo Franzini e Giovanni Lopez, si preannuncia dunque una sfida interessante con entrambe le formazioni che cercano punti per mollare gli ormeggi e salpare verso le zone alte della griglia playoff.
In casa Piacenza il morale è ottimo dopo le due vittorie consecutive ottenute contro Arezzo e Arzachena, rientra Pederzoli ma è da vedere se il mister lo impiegherà in regia dal 1’ o se opterà per riproporre la formazione che ha ottenuto gli ultimi 6 punti; il tutto con un trittico importante in vista perché mercoledì 4 ottobre si torna nuovamente in campo (al Garilli ore 16.30) contro il Gavoranno e la trasferta di Pontedera (8 ottobre ore 16.30) chiuderà la prossima settimana.
Tutta da decifrare la formazione che Franzini manderà in campo a Lucca - dove si attendono una settantina di tifosi piacentini - di certo non ci saranno Corazza e Sarzi ancora fermi ai box.

FRANZINI
Il dubbio che ha attraversato la settimana degli emiliani in sostanza è uno: in Toscana con il 3-4-2-1 (e dunque o Zecca o Nobile insieme a Romero) oppure con il 5-3-1-1 che tanto bene ha fatto in Coppa Italia contro Novara e Crotone? Più probabile quest’ultima opzione con la variante di Mora a sinistra al posto di Masciangelo fin qui sempre utilizzato da Franzini che alla vigilia della gara non dà punti di riferimento. «Giocheremo in un modo domenica, in un altro ancora mercoledì e in un terzo modo ancora contro il Pontedera. Ho ripetuto spesso, nel corso di queste settimane, che quest’anno cambieremo a seconda dell’avversario perché siamo una squadra così, non vogliamo dare troppi punti di riferimento agli avversari e nemmeno io voglio darne troppi ai giocatori, preferisco tenere sempre la corda tesa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento