Questo sito contribuisce all'audience di

Vamos Piacenza, per il rotto della cuffia. I biancorossi vincono a Lucca in rimonta e rimangono a -1

Gli emiliani vanno sotto nella ripresa ma rimontano grazie ai gol di Corradi e Ferrari (92') e rimangono a -1 dall'Entella che supera 2-1 l'Arezzo. Martedì al Garilli c'è lo scontro diretto che vale mezza promozione in Serie B

Il calcio non perde mai occasione per imporre la sua bellezza. Soprattutto nei finali di stagione, quando ci sono due squadre, Entella e Piacenza, capaci di innescare un duello a distanza che vale la B. Al Porta Elisa di Lucca finisce 1-2 per i biancorossi. La squadra di Franzini, finita sotto per un gran gol di Zanini, pare sul punto di capitolare, ma poi trova il pari di Corradi e quindi, al 92’, il gol decisivo del “Loco” Ferrari. I rossoneri di Langella di certo non hanno regalato nulla, ma alla fine devono arrendersi alla straordinaria determinazione del Piacenza. Tre punti che pesano tantissimo, perché consentono agli emiliani di rimane incollati a -1 dall’Entella, vittoriosa in casa contro l’Arezzo per 2-1, e con lo scontro diretto in programma al Garilli nel recupero di martedì 23 aprile. Lì ci si giocherà una grossa fetta di serie B di fronte a un grande pubblico, con 2.300 biglietti già venduti dalla società biancorossa. A prescindere da come andrà, con la vittoria di stasera il Piacenza è già sicuro di arrivare almeno terzo e gli basta un punto per blindare il secondo posto, dal momento che il Pisa è stato bloccato sul pari ed è scivolato a -5 in classifica (sotto negli scontri diretti e con sole due sole partite da giocare).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al Porta Elisa, Franzini conferma il 3-5-2 delle ultime uscite. Cambia giusto qualche pedina rispetto al successo contro il Cuneo: largo a destra riposa Di Molfetta e gioca Corsinelli, in mezzo spazio a Porcari al posto di Marotta. Davanti, invece, Sestu torna in panchina e scende in campo il grande ex Terrani, che tanto bene fece un paio d’anni fa proprio con la Lucchese. Di fronte c’è la squadra di Langella, costretta nei bassifondi dalla pesante zavorra di punti di penalizzazione dovuta ai suoi problemi societari. Non ci fossero stati, i rossoneri toscani sarebbero probabilmente in lotta per un posto nei playoff.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Il Piacenza chiude il precampionato con un pareggio contro la Virtus Verona. Cosa va e cosa non va

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

  • Omicidio a Lecce, ucciso l'arbitro Daniele De Santis. Aveva arbitrato il Piacenza quattro volte negli ultimi anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento