rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Piacenza Calcio

Coppa Italia - Gara infinita, il Piacenza cede solo ai calci di rigore (4-6). Passa il Sangiuliano

Biancorossi in 10 uomini dal 7' del primo tempo (espulso Frosinini). Vanno in vantaggio con Lamesta, poi il rigore di Miracoli e Zanon ribaltano il risultato. Al 94' pareggia (2-2) Capoferri. Dal dischetto decisivi gli errori Giacchino e Conti

banner_web_healtAlla fine è il Sangiuliano a staccare il pass per gli ottavi di finale della Coppa Italia, ma non senza aver rischiato grosso contro un Piacenza imbottito di seconde linee, in dieci uomini dopo 7’ (espulso Frosinini) e che mette fino all’ultima goccia di sudore sul campo. Biancorossi che vanno addirittura in vantaggio in apertura di ripresa con una bella azione personale di Lamesta, poi il rigore di Miracoli e la botta vincente di Zanon ribaltano il risultato. Al 94’ Capoferri infila il 2-2 che manda la gara prima ai supplementari - dove succede poco - e infine ai rigori dove sono decisivi gli errori di Giacchino e Conti.

Entrambi i tecnici attingono a piene mani dalle seconde linee e Primavera, Scazzola schiera dall’inizio Pezzola in difesa con Cosenza, Onisa e Nelli a centrocampo, Biancheri davanti e si porta in panchina cinque Primavera: Ruiz, Boffini, Cloralio, Del Cerri e Fermi, con il portiere Anatrella che si rivede in campo dopo tre mesi di stop a causa della rottura del radio. Ciceri non si discosta molto da questo filone, 3-5-2 con Anastasia in appoggio a Miracolo davanti. Il campionato è troppo importante e nessuno vuole rischiare di perdere pezzi in una Coppa che ha una formula decisamente poco accattivante.
Pronti via e il Piacenza fa tutto da solo nel giro di 7’: prima spreca due belle occasioni con Zunno (assist di Biancheri) e Pezzola, poi Frosinini a gamba tesa centra in pieno petto Baggi, espulsione e biancorossi in 10 con Rizza che entra al posto di Rossetti per formare il 4-4-1. L’inferiorità numerica incide inevitabilmente sugli equilibri della partita che iniziano a pendere prepotentemente dalla parte degli ospiti: Rinaldi salva sulla conclusione di Guerrini, Saggionetto si divora l’assist di Miracoli (30’). Pian piano il primo tempo diventa un tiro al bersaglio, si chiude senza reti solo per l’imprecisione dei lombardi. 

E succede che in avvio di ripresa, dopo pochissimi secondi, Lamesta scappa via a destra (assist di Biancheri), entra in area e in diagonale batte D’Alterio: 1-0 Piacenza. Vantaggio che dura solo 7’: Pezzola intercetta un cross con la mano, rigore che Miracoli trasforma e al 59’ è di nuovo parità (1-1). Il Sangiuliano riprende a premere, il Piacenza si difende con ordine (e spreca una bella occasione con Vianni), entra Ruiz per Lamesta, i lombardi però sprecano altre due clamorose palle gol con Deiana e Fusi. Dopo diverse occasione il Sangiuliano passa all’80’: Zanon trova la deviazione vincente che vale il sorpasso. Quando tutto sembra finito spunta il piattone di Capoferri al 94’ sulla punizione di Rizza, 2-2 e partita ai supplementari.
Si riparte con Boffini per Pezzola, succede poco se non finale del secondo tempo col Sangiuliani che produce - e spreca - l’ultima inutile fiammata. Si va ai rigori dove sono decisivi gli errori di Giacchino e Conti.

Piacenza-Sangiuliano 2-2 (4-6 d.c.r)
Primo tempo 0-0

Piacenza (4-4-2) - Rinaldi; Frosinini, Cosenza, Pezzola (2’ pts), Capoferri; Lamesta (29’ st Ruiz), Nelli (14’ st Vianni), Onisa, Zunno (14’ st Giacchino); Rossetti (8’ pt Rizza), Biancheri (14’ st Conti). A disposizione: Tintori, Anatrella, Fermi, Dal Cerri, Cloralio. All.: Scazzola.

Sangiuliano (3-5-2) - D’Alterio; Pascali, Alcibiade (1’ st Qeros), Marchi; Ippolito (1’ st Zanon), Pedone (37’ st Guidetti), Guerrini (1’ sts Cogliati), Saggionetto (27’ st Deiana), Baggi; Anastasia (10’ st Fusi), Miracoli. A disposizione: Sposito, Cervellera, Serbouti, Bruzzone, Casali, De Respinis. All.: Ciceri.

Arbitro: Gigliotti di Cosenza (assistenti Croce di Nocera Inferiore e Andreano di Foggia)

Reti: 1’ st Lamesta, 7’ st rig. Miracoli, 35’ st Zanon, 48’ st Capoferri

Note - Spettatori: 216. Ammoniti: Cosenza, Pezzola, Baggi, Marchi, Onisa, Guerrini, Capoferri. Espulsi: al 7’ pt Frosinini per gioco violento. Corner 6-17: Recuperi: 1’ pt, 4’ st.

Sequenza rigori: Giacchino fuori (0-0), Qeros gol (0-1), Capoferri gol (1-1), Miracoli gol (1-2), Conti parato (1-2), Guidetti gol (1-3), Rizza gol (2-3), Cogliati gol (2-4). Risultato finale aggregato 4-6.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia - Gara infinita, il Piacenza cede solo ai calci di rigore (4-6). Passa il Sangiuliano

SportPiacenza è in caricamento