rotate-mobile
Piacenza Calcio

Legnago dice "no". Clivense-Piacenza rischia di giocarsi a porte chiuse senza pubblico

Il problema è sorto nelle ultime ore: nel centro sportivo dei veronesi il settore ospiti non è nient'altro che un campo con una recinzione e per la Questura di Verona potrebbero sorgere dei problemi. Si cerca una sistemazione alternativa. Da escludere l'inversione di campo

banner_assiprime_350x200_1_m

Qualcosa di certo si saprà senza dubbio in serata, ma i presupposti non sono buoni. Clivense-Piacenza rischia seriamente di essere giocata a porte chiuse (per tutti gli spettatori, ospiti e locali) perché in mattinata Legnago ha detto “no” alla possibilità di ospitare il match.
Il problema è sorto solo nelle ultime ore, cioè quando la Questura di Verona ha chiesto indicazioni sulle strutture del settore ospiti del centro clivense a San Martino Buon Albergo nella provincia veronese. Il settore ospiti appare completamente inadatto a ospitare i tifosi piacentini perché, come si vede chiaramente dalla foto, non è nient’altro che un campo con una recinzione: e quindi ci sarebbero notevoli problemi di sicurezza ad ammassare il pubblico contro una semplice rete. Senza contare il mal tempo che rischia di trasformare il campetto in un pantano.
Risultato? O si trova una sistemazione alternativa entro la mezzanotte di giovedì oppure, se confermato (ed è altamente probabile) il “no” della questura veneta, l’unica soluzione diventerebbe il giocare a porte chiuse.
Improbabile l’inversione di campo (cioè giocare al Garilli) perché esporrebbe il Piacenza a un possibile ricorso (avere una partita in casa più degli altri).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnago dice "no". Clivense-Piacenza rischia di giocarsi a porte chiuse senza pubblico

SportPiacenza è in caricamento