Questo sito contribuisce all'audience di

Playoff - Verso Piacenza-Como: la sfida promette scintille e spettacolo

In riva al Lago cercano di smorzare i toni dopo il fiume di accuse e polemiche lanciate durante le due gare di campionato. Lo spettacolo è garantito, si affrontano due ottime squadre davanti a una bella cornice di pubblico, ma la pressione è tutta sul Como

I due tecnici: da sinistra Arnaldo Franzini e Fabio Gallo

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Provincia di Como la società lariana nelle scorse ore ha invitato tutti i suoi giocatori a non parlare delle due partite di campionato contro il Piacenza - «ci serve serenità e tranquillità» ha detto Di Quinzio in un’intervista al quotidiano lombardo - al fine di non alimentare polemiche. Il riferimento è più che altro alla gara di ritorno dello scorso 26 marzo, con i dirigenti comaschi e l’allenatore Gallo che avevano scatenato un polverone in sala stampa parlando di «stupidità del Piacenza» e «antisportività» per finire con un «hanno fatto apposta a venire con le maglie blu, per creare casino, la cromatura della maglia è importante».
Un fiume di polemiche e accuse, prendendo come pretesto l’erroraccio del Piacenza (perché partire con una sola muta e per giunta sbagliata è un errore notevole) in quanto mancò il coraggio di arrivare al vero nocciolo della questione: l’arbitraggio. «Faccio fatica a parlarne perché ho già preso troppe giornate di squalifica» furono le primissime parole del tecnico, il resto fu solo la conseguenza di un clima all’O.K Corral innescato dagli stessi dirigenti comaschi.
Insomma questo per dire che il Como vuole avvicinarsi alla gara di domenica in totale serenità, ma è una serenità solamente apparente perché la gara sarà carica di tensione in ogni zolla del campo. Dopo la partita di ritorno Franzini si limitò a commentare il match, Gallo in una trasmissione sportiva locale invece attaccò il tecnico piacentino dicendogli «parla senza cognizione di causa» e Franzini gli rispose qualche giorno dopo - prima del match contro l’Arezzo - con l’ormai famoso «Gallo chi?».
Ora da Como smorzano i toni, sempre sul quotidiano locale, il dg Foresti parla di «partita come le altre, cerchiamo di evitare il resto, meglio evitare parole che potrebbero essere fraintese». Resta comunque il fatto, assodato, che i toni li hanno notevolmente alzati a Como durante la gara di ritorno: oggi invece fanno i pompieri e tentano di isolare la squadra.
Ma che partita sarà? Franzini contro Gallo è uno scontro tra due tecnici preparati, che hanno spedito in campo durante la regular season due squadre a tratti spettacolari e il pronostico è apertissimo perché se da un lato è il Como ad avere le spalle al muro - metaforicamente parlando, lo precisiamo a scanso di equivoci - in quanto costretto a vincere nei 90’, è altrettanto corretto dire che il Piacenza dovrà fare la stessa cosa; giocare per conservare il pareggio potrebbe essere pericoloso davanti a una formazione con un potenziale d’attacco enorme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

  • Serie C - Il Piacenza non sa più vincere. La Pro Vercelli strappa l'1-1 nel finale, biancorossi ora terzultimi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento