menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Abbate

Matteo Abbate

Lega Pro - Piacenza: Abbate arriva, Agostinone forse

Si profila un ritorno in casa Piacenza, si tratta del difensore Matteo Abbate, difensore centrale attualmente svincolato che ha già vestito la maglia degli emiliani 73 volte tra Serie A (esordio nel 2003 contro l’Atalanta) e Serie B, a Piacenza ha...

Si profila un ritorno in casa Piacenza, si tratta del difensore Matteo Abbate, difensore centrale attualmente svincolato che ha già vestito la maglia degli emiliani 73 volte tra Serie A (esordio nel 2003 contro l’Atalanta) e Serie B, a Piacenza ha giocato dal 2002 al 2006 e dal 2007 al 2009 prima di passare al Gallipoli per poi andare a Verona, Pro Vercelli, Cremonese e nel 2014 al Pavia. All’attivo nella sua carriera anche 12 presenze con l’Italia Under 20 per un giocatore che il pubblico piacentino conosce bene e arriva per rinforzare un reparto, la difesa, che in queste prime uscite ha dimostrato di aver bisogno di centimetri ed esperienza.
L’operazione è un’idea prevalentemente maturata della dirigenza che ha intenzione di rinforzare il reparto senza aspettare gli ultimi giorni di mercato - dove qualche ottima occasione potrebbe invece esserci -, in ogni caso l’arrivo di Abbate è previsto per giovedì quando si unirà al gruppo da aggregato.
Non è un mistero però che Franzini cerchi soprattutto un giocatore polivalente, in grado di fornire qualità sugli esterni (in particolare a sinistra) ed è per questo motivo che l’altro obiettivo reale è Giuseppe Agostinone, classe 1988 nell’ultima stagione al Foggia dove ha disputato 10 presenze. Un giocatore in sostanza alla Porcino, in grado di fornire ritmo, dinamicità e, all’occorrenza, capace di battere tutta la fascia mancina.

Sicuramente due innesti servono - soprattutto quello di Agostinone o comunque di un giocatore con quelle caratteristiche - perché nell’esordio di Coppa Italia a Parma, il Piacenza ha dimostrato di avere in panchina poche cartucce di esperienza e molti giovani di cui, quasi tutti, all’esordio in un campionato professionistico.
Quasi impossibile infine l'arrivo di Leonardo Massoni, difensore centrale messo in cima alla lista della spesa da Franzini fin da giugno: il Piacenza non riesce a trovare la chiave di volta per liberarlo dalla Carrarese che ha blindato il giocatore, lo stesso discorso vale per Ionut Rada (ex Bari) al momento fuori portata sul fronte ingaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento