Questo sito contribuisce all'audience di

L'incredibile viaggio di un tifoso, Davide Baldini: da Tokyo a Trapani per vedere la finalissima del Piacenza

I tifosi di calcio è risaputo, sono capaci di qualunque follia di amore per la propria squadra. E' il caso di Davide che vive e lavora in Giappone: «Quasi 30mila chilometri tra aereo, pullman e traghetto, ma lo rifarei anche conoscendo il risultato in anticipo»

Davide Baldini, in primo piano a sinistra insieme ai ragazzi della Curva in trasferta a Trapani

Tagliaferri auto copia-2Oltre 20mila chilometri in un solo weekend: e solo per amore della maglia. E’ il viaggio - definirlo tale è pure riduttivo - affrontato da un tifoso piacentino, Davide Baldini, lo scorso fine settimana per assistere alla finalissima di ritorno playoff tra Trapani e Piacenza. E probabilmente definire Davide “tifoso” è anche questo riduttivo ma si sa, per il calcio si fanno follie e questa la è.
La tratta esatta è Tokyo-Piacenza-Trapani-Piacenza-Tokyo. Sì Tokyo, in Giappone, avete letto bene, dove Davide da circa un anno vive con la famiglia e lavora ma il richiamo del Piacenza, quando conta, vince su tutto.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

«Amo la nostra città e il Piacenza Calcio in modo viscerale - ci spiega Davide Baldini - e l’idea di assistere all’eventuale finale di ritorno playoff è nata dopo la sconfitta di Siena del 4 maggio scorso. Quel giorno mi sono alzato in piena notte da solo, ad assistere alla partita davanti al computer in streaming lontano dagli amici ed è stata una sofferenza tremenda. Due o tre giorni dopo, ripensandoci, mi sono promesso di tornare in caso di finale playoff e così ho fatto». Da Tokyo a Trapani, definirlo viaggio è riduttivo, ma per amore questo e altro.
«Sono partito al giovedì mattina con la tutta la mia famiglia, che passerà l’estate in Italia, e dopo 20 ore di viaggio sono arrivato a Piacenza. Lo stesso venerdì, poco dopo l’arrivo, sono ripartito in pullman con direzione Trapani insieme ai miei “fratelli” della Curva. Finale e poi rientro domenica mattina però in aereo, lunedì volo per Tokyo. Insomma sono circa 27mila chilometri tra aereo, pullman, macchina e se vogliamo possiamo pure metterci il traghetto da Reggio Calabria a Messina. Non mi sono fatto mancare nulla - dice ridendo - chiamiamola una passeggiata di salute».

64599029_685277851930496_4879689933293355008_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

  • La Gas Sales all'ultimo respiro: 3-2 a Vibo

  • Piacenza - Marco Scianò: «Ricompattiamo l'ambiente, solo così si possono ottenere dei risultati»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento