menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Imolese affila le armi: 4-3-1-2 con Belcastro sulla trequarti. Saber sarà squalificato nel match di andata

Il tecnico Alessio Dionisi non tradirà la sua filosofia di gioco, forte del fatto che l'Imolese tra le mura di casa in questa stagione ha perso solo due volte dal Monza

Cliente scomodo e pericoloso per il Piacenza. L’Imolese di Alessio Dionisi - ex Fiorenzuola - è senza ombra di dubbio la squadra rivelazione della stagione in tutti e tre i gironi di Serie C, da neopromossa è stata capace di staccare un clamoroso terzo posto in classifica e se si arriva a quel livello è impensabile che accada per caso.
Organizzazione di gioco, difesa altissima, fuorigioco applicato in modo estremo, trequartista, attaccanti che ripiegano ed esterni di difesa che spingono a più non posso. Sono queste le caratteristiche principali dell’Imolese che tra le mura del proprio stadio - sarà tutto esaurito con 700 piacentini presenti - ha trovato il fortino giusto: sui 20 confronti interni fin qui disputati l’Imolese ha perso solo 2 volte, entrambe con il Monza, in campionato prima e nei playoff poi. Il resto sono 10 vittorie e 8 pareggi. Impressionante il dato dei gol realizzati: 30 quelli fatti (ben più di uno a partita) e solo 13 subiti.
Le note dolenti arrivano in trasferta con uno score completamente differente, inoltre la “quasi rimonta” del Monza mercoledì scorso nel match di ritorno ha evidenziato come la squadra di Dionisi possa in realtà soffrire questi appuntamenti in cui la posta in palio è altissima.
Ci sarà l’ex biancorosso Giacomo Sciacca in difesa, non sarà della gara l’ex amatissimo Saber che sconta un turno di squalifica. Dionisi non tradirà la propria filosofia di gioco scegliendo il 4-3-1-2 per affrontare il Piacenza.

In porta ci sarà Rossi, difesa a quattro con Sciacca a destra, Checchi e Carini in mezzo, Fiore a sinistra. A centrocampo sicuri Gargiulo e Carraro in regia, per l’interno destro c’è il ballottaggio Valentini-Bensaja. Certo l’impiego di Belcastro come trequartista, davanti Lanini e poi uno tra De Marchi e Rossetti con quest’ultimo in vantaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento