rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Piacenza Calcio

Il Piacenza vuole tornare a correre. Biancorossi in posticipo lunedì contro l'Albinoleffe

Cliente difficile per la squadra di Scazzola che gioca lunedì a Gorgonzola (ore 14.30) e arriva alla partita dopo le due sconfitte contro Padova e in Coppa con la Fidelis Andria. Il tecnico cerca una reazione, ma la prolugata assenza di Cesarini si fa sentire soprattutto in attacco

Realab Proposta2-74 (trascinato)Il Piacenza cercherà di riallacciare il nodo smarrito nell’ultima settimana - dopo che aveva fatica a trovarlo - con le due sconfitte consecutive contro Padova e Fidelis Andria in Coppa. Non che non si possa perdere, tuttavia la squadra è apparsa spenta come se l’interruttore si fosse (nuovamente) spento. E ci poteva stare contro il Padova, sebbene Scazzola avesse chiesto «intensità e attenzione», e nessuna della due si è vista, i veneti rimangono una formazione con tonnellate di qualità in più dei biancorossi. Quello che ha fatto suonare un campanello d’allarme, invece, è la prestazione offerta in Coppa ad Andria. Una squadra praticamente mai in partita, appena un po’ pericolosa nel finale, ma che non ha mai dato la sensazione di poter ribaltare le sorti della sfida. Ora c’è l’Albinoleffe, cliente scomodissimo, per giunta si gioca in posticipo lunedì pomeriggio (ore 14.30) a Gorgonzola ma tra i veneti probabilmente mancherà il cannoniere Manconi mentre il Piacenza dovrà rinunciare a Cesarini.
Sul fronte formazione non dovrebbero esserci troppi cambiamenti, Scazzola potrebbe però riportare Bobb in mediana al posto di Marino per dare maggiore solidità al reparto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza vuole tornare a correre. Biancorossi in posticipo lunedì contro l'Albinoleffe

SportPiacenza è in caricamento