rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Piacenza Calcio

Il Piacenza spreca, va sotto, rimonta e poi si salva al 93'. Con la Juventus finisce 3-3

I biancorossi creano diverse occasioni ma vanno sul riposo sotto di una rete. Nella ripresa un'autorete e il gol di Morra ribaltano il risultato, i bianconeri però tra l'81' e l'82esimo fanno 2-2 e poi 2-3. A tempo scaduto ci pensa Cesarini a fissare il 3-3 finale

Banner Arco Gas Piacenza dal 15 settembreIncredibile quanto succede al Piacenza, un malato che, evidentemente, ha problemi più gravi di quelli che si possono risolvere solamente col cambio di allenatore. Il Piacenza è vittima delle sue paure, delle sue insicurezze, di una stagione iniziata malissimo a luglio e che sarà difficile da raddrizzare, almeno fino al mercato di gennaio.
Alla fine il gol di Cesarini al 93’ rende senz’altro giustizia per quanto visto sul campo, perché i biancorossi creano e sprecano, vanno sotto 0-1, ribaltano nella ripresa il risultato (2-1, autorete e Morra) meritatamente e poi, improvvisamente, tra l’80’ e l’81’ subiscono il 2-2 e poi il 2-3 nel giro di sessanta secondi sotto i colpi di Barranechea e Iling. Il gol di Cesarini al 93’ rende giustizia al risultato, rimane però inspiegabile la fragilità di una squadra che, con la partita ampiamente in mano, si è trovata nuovamente a inseguire gli avversari nel giro di un minuto o forse meno. L’appuntamento con la vittoria è ancora rimandato e l’ultimo posto in classifica è lì a ricordare che la strada inizia a farsi in salita sebbene, contro la Juve, si sia vista comunque una squadra diversa e meno spaesata rispetto alle ultime uscite.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza spreca, va sotto, rimonta e poi si salva al 93'. Con la Juventus finisce 3-3

SportPiacenza è in caricamento