rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Piacenza Calcio

Il Piacenza spinge un tempo, poi si addormenta e la Juventus trova il pareggio

Termina 1-1 il recupero di campionato tra biancorossi e bianconeri. Emiliani che giocano un gran primo tempo ma sprecano troppe palle gol e sbloccano con Corbari. Nella ripresa arriva il pari di De Winter, poi è sofferenza ma Pratelli salva il risultato

Scazzola sceglie una difesa tutta over, piazza una doppia regia Marino-Suljic, Gonzi a sinistra nel centrocampo a cinque e davanti c’è ancora Rabbi in coppia con Cesarini. Dall’altra parte l’ex Mirko Conte (in panchina per la squalifica di Zauli) schiera il piacentino Sekulov - cresciuto nelle giovanili biancorosse fino al 2012 - in attacco con Cudrig e Akè. Primo sussulto dopo 180 secondi: Gonzi da sinistra trova in area Cesarini, in ottima posizione, di testa spara fuori. La Juve cresce ma la seconda emozione è la fotocopia della prima, questa volta Cesarini ci va col tacco ma Garofani devia in corner. Intorno al 20’ la pressione degli emiliani si fa sentire, arrivano quattro corner in fila: Garofani prima para su Cesarini e poi vola sulla conclusione da fuori di Suljic. Il ritmo c’è: ancora Suljc di controbalzo, la mira è sballata di poco. Il Piacenza mette insieme più occasioni nei primi 20’ che nelle ultime due gare ma, come sempre, l’istinto del suicidio prova a prendere il sopravvento: Pratelli confezione un’uscita completamente priva di ogni logica, tuffandosi fuori area di testa e lisciando la palla, si apre una prateria con porta vuota per Cudrig che ritarda il tiro quel tanto che basta per permettere a Nava un salvataggio in extremis. Scivolata che ha la stessa valenza di un gol. Gol che sbaglia Rabbi sull’azione successiva: diagonale davanti portiere, deviato. E poi ancora Codromaz, tiraccio in mischia sull’ottavo corner a fil di palo. Sul nono (32’) finalmente entra: batte Marino, Corbari trova il terzo tempo senza staccare e di piattone infila il vantaggio. Prima del riposo Akè ha tra i piedi la palla del pareggio ma si addormenta in area, ne esce un tiro debole e centrale Pratelli blocca facilmente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza spinge un tempo, poi si addormenta e la Juventus trova il pareggio

SportPiacenza è in caricamento