rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Piacenza Calcio

Il Piacenza soffre ma torna alla vittoria sul Pontisola con una magia di D'Agostino. Artioli esce in barella

I biancorossi vincono a Ponte San Pietro con una giocata splendida del fantasista ma perdono un'altra pedina importante (e sono dieci). Belle le partite di Moro, che salva due occasioni, Bassinini e Kernezo

Rossini deve fare davvero i conti con una situazione al limite del sostenibile, tanto da dover esordire lo Juniores Riccardo Bassanini perché alla vigilia perde praticamente tutti i 2005 (ci sarebbe Chiricosta), manda Artioli a fare il terzino sinistro e davanti gli mette appunto Bassinini con Kernezo a destra e davanti un’altro esordiente (dal 1’) Hrom che arriva un campionato di Primavera 3 e D’Agostino in appoggio. Eppure il Piacenza parte bene e scalda almeno i guantoni a Moroni prima con Kernezo e poi con D’Agostino un paio di volte. Ed è proprio il fantasista - capitano per l’occasione - ad accendere la luce in una partita che appare buia: al 33’ Kernezo dalla destra scodella sul secondo palo, arriva D’Ago in volée che insacca un gol meraviglioso, che scuote anche gli applausi del pubblico di casa. Bravo il Piacenza che rimane in campo ordinato, senza strafare e cerca di gestire una gara in cui è meritatamente in vantaggio. Si va al riposo con altre due potenziali occasioni: di testa Gerbaudo spara fuori, poi D’Agostino non riesce nel replay del primo, entrambe sono ispirate da Kernezo che va sempre facilmente al cross da destra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza soffre ma torna alla vittoria sul Pontisola con una magia di D'Agostino. Artioli esce in barella

SportPiacenza è in caricamento