rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Piacenza Calcio

Il Piacenza si sveglia solo nel finale e butta l'occasione per chiudere i conti. Con la Lucchese è 1-1

I biancorossi partono bene ma si addormentano presto. I toscani sbloccano con Bianchi nella ripresa, a 10' dalla fine gli emiliani pareggiano con Corbari e poi sfiorano solamente il successo. In classifica cambia poco ma poteva essere la spallata decisiva nella corsa salvezza

BUONA PARTENZA, POI RITMI BASSI

Scazzola non cambia mezza virgola confermando l’undici che ha portato a casa i due ultimi successi contro Como e Pro Sesto, davanti c’è sempre la strana coppia Gonzi-Cesarini, Lopez invece recupera il suo uomo più pericoloso, Bianchi, giocandoselo in attacco al fianco di Marcheggiani.
Il Piacenza spinge fin da subito sull’acceleratore, soprattutto con Pedone, Visconti e Corbari che creano una costante superiorità numerica che fa scricchiolare la difesa toscana a ogni sollecitazione, in particolare sulle corsie esterne. Il primo vero sussulto arriva al 22’, la Lucchese pasticcia due volte in disimpegno, Visconti prima ci prova da fuori area - e si prende in corner - e poi al volo, più defilato a sinistra, ma la palla esce di poco. I toscani prendono le misure col passare dei minuti, Bianchi impegna Stucchi, però Marcheggiani deve uscire per una noia muscolare, al suo posto Petrovic. I biancorossi, oltre all’aver sprecato tre occasioni in avvio, hanno la colpa di abbassare i ritmi a metà tempo, questo permette alla Lucchese di prendere campo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza si sveglia solo nel finale e butta l'occasione per chiudere i conti. Con la Lucchese è 1-1

SportPiacenza è in caricamento