Piacenza Calcio

Il Piacenza ha scelto: per la panchina è in arrivo Massimo Maccarone

Il club di via Gorra prova a strapparlo al Livorno, il ds Sestu e Marco Gatti scommettono su di lui che è considerato uno dei migliori allenatori emergenti dell'ultimo periodo con un percorso simile a quello di Dionisi. Si può chiudere la prossima settimana ma c'è da battere la concorrenza dei toscani

Petali esauriti nella margherita dei papabili allenatori del Piacenza Calcio nella stagione 2023/2024, che sarà in Serie D ma potrebbe anche essere in Serie C, tutto dipenderà dalle eventuali riammissioni o ripescaggi e qualcosa di nuovo si saprà il prossimo 20 giugno. La sensazione è che il Piacenza abbia buone carte - viste le difficoltà finanziarie di alcuni club di Lega Pro - per ottenere il ripescaggio, ma occorre comunque cautela.

Piedi di piombo che possono essere mollati sulla partita dell’allenatore: il direttore sportivo Alessio Sestu, insieme a Marco Gatti che guida l’area tecnica, sembra abbiano deciso per l’ingaggio di Massimo Maccarone, ex bomber di Empoli, Middlesbrough (con cui ha vinto la Coppa di Lega nel 2004) e Siena, tanto per citarne solo alcune nella sua sterminata carriera in cui conta quasi 700 presenze in diversi campionati e oltre 200 gol.
Un allenatore che può suonare come una scommessa, ma che ha referenze importanti: in panchina inizia come vice di Baldini alla Carrarese nel 2020, ottiene il Uefa A a Coverciano e nella stagione appena conclusa ha allenato il Ghiviborgo in Serie D nel Girone E, chiudendo ottavo nel campionato poi vinto dall’Arezzo risultando comunque la novità del campionato.
Un tecnico decisamente rampante e propositivo, o almeno così è descritto da chi lo ha seguito, come lo era il primo Franzini, lo stesso Tabbiani o addirittura Dionisi ai primi anni in Serie D con Borgosesia e Fiorenzuola e diventato oggi uno dei tecnici più apprezzati della Serie A sulla panchina del Sassuolo. Il suo mantra è un 4-3-3 decisamente offensivo sugli esterni, con uno staff tecnico comunque preparato, su questa strada lui e Sestu vorrebbero indirizzare il corso del Piacenza, chiaramente non c’è ancora nulla di ufficiale perché nei giorni scorsi lo stesso Maccarone era dato per fatto sulla panchina del Livorno ma da quanto raccolto il Piacenza si è inserito pesantemente nella trattativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza ha scelto: per la panchina è in arrivo Massimo Maccarone
SportPiacenza è in caricamento