Domenica, 14 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Il Piacenza dei piacentini. Il nuovo presidente Polenghi: «Siamo un cantiere aperto, abbiamo una grande responsabilità»

La nuova società è formata da Marco Polenghi, Eugenio Rigolli che prenderà la vicepresidenza, Marco Gatti che rimane senza cariche ma con una forte presenza sul piano sportivo, poi c’è Alessandro De Santis, Giacomo Ponginibbi, i fratelli Gabriele e Lorenzo Fermi, Luigi Gruppi

Andiamo oltre alla fine, poco prima del rinfresco, quando il presidente uscente Roberto Pighi consegna simbolicamente una maglia del Piacenza al nuovo numero uno, Marco Polenghi. «Pensa al bene del Piacenza e ai più sfortunati, le mie tre stagioni sono sempre state contrassegnate dall’aiutare chi non ce la fa, voglio che sia sempre così» - dice Pighi.
Polenghi annuisce, poi si va verso il brindisi per salutare l’arrivo della nuova compagine societaria - nuova per modo di dire, visto che erano e sono tutti quanti nell’orbita Piace da anni - e chiudere così il lungo pomeriggio, iniziato alle 15, nello studio del notaio.
Nella pancia dello stadio Garilli, intorno alle 19, sono già tutti presenti compreso Marco Gatti che, nonostante rimanga defilato, alla fine viene costretto con le buone da Polenghi e Rigolli ad andare dietro al microfono visti in ripetuti ringraziamenti di tutti gli attori. «E’ stato un lavoro difficile, ringrazio tutti quelli che hanno detto “sì” a questa cordata e spero di riuscire a trasformare i parziali “no” in futuri “sì”. Grazie al lavoro di Matteassi stiamo raddrizzando una stagione nata male, questo è il primo e più immediato obiettivo». Si chiude qui l’intervento di Marco Gatti che arriva solo in coda a un pomeriggio dalle forti emozioni e dove rimbalza la notizia che il ds Matteassi sta provando a prendere il cannoniere Luppi: affare difficile da concludere, ma possibile.

Da sinistra Marco Polenghi, Roberto Pighi, Eugenio Rigolli

In sala stampa la nuova struttura societaria ha detto tutto e nulla, nel senso che per i programmi più specifici ci sarà tempo e modo. Il pomeriggio si riassume nelle parole di Polenghi: «Senza presente è difficile costruire il futuro. Siamo un cantiere aperto, ora pensiamo al campo poi, la prossima settimana, ci incontreremo per definire aspetti a medio e lungo termine da definire, tra cui anche il nuovo direttore generale».
Ma torniamo all’inizio. La nuova società è formata da Marco Polenghi che assume la carica di presidente, Eugenio Rigolli che prenderà la vicepresidenza, Marco Gatti che rimane senza cariche ma con una forte presenza sul piano sportivo (i ritorni di Scazzola e Matteassi sono stati voluti da lui), poi c’è Alessandro De Santis, Giacomo Ponginibbi, i fratelli Gabriele e Lorenzo Fermi, Luigi Gruppi. Si parla di un possibile ingresso anche dell’imprenditore comasco Cristian Monti, al momento la voce si archivia in un «ci stiamo lavorando, è uno dei possibili che potrebbero entrare a breve».

De Santis, Polenghi e i fratelli Fermi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza dei piacentini. Il nuovo presidente Polenghi: «Siamo un cantiere aperto, abbiamo una grande responsabilità»
SportPiacenza è in caricamento