rotate-mobile
Piacenza Calcio

Il Piacenza cade nel tranello della Triestina che sbanca il Garilli. Terza sconfitta consecutiva

I biancorossi giocano solo un tempo, dove manca un chiaro rigore. Gli ospiti sbloccano in avvio di ripresa con De Luca, poi giocano d'astuzia e Cesarini si fa provacare: espulso. Nel finale arriva anche il raddoppio di Petrella. Finisce 0-2

La Triestina sbanca il Garilli con un tiro di Ligi che Pratelli legge male, traversa-riga e De Luca è bravo a fiondarsi per primo sul pallone. E’ l’unica azione degli ospiti e non ci sarebbe nemmeno nulla di male nel vincere così. La partita però racconta altro, di una Triestina che nella ripresa gioca sempre sulla provocazione e sulla perdita plateale di tempo, il Piacenza è ingenuo a cascare nel tranello, soprattutto Cesarini che si fa provocare e alla fine rimedia un cartellino rosso lasciando i compagni in dieci nel momento più delicato.
Erano anni che non si vedeva un atteggiamento così, tuttavia il Piacenza non deve raccoglierla come scusa per giustificare la terza sconfitta consecutiva. I biancorossi giocano solo mezzora, propongono di più, sfiorano un paio di volte il vantaggio ma poi si addormentano sull’unica occasione degli ospiti che infilano lo 0-1 e si portano a casa i tre punti. Il resto è inesperienza perché gli emiliani cadono nei tranelli e nelle provocazioni degli ospiti con l’arbitro che si fa scivolare di mano la partita. Piacenza che protesta anche per un rigore, piuttosto vistoso, non fischiato a Cesarini nel primo tempo. Al 96’, coi biancorossi tutti avanti, arriva l’inevitabile raddoppio di Petrella ma la partita era ormai già segnata. Domenica (ore 17.30) arriva la capolista SudTirol.

Leggi qui la cronaca della partita azione dopo azione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza cade nel tranello della Triestina che sbanca il Garilli. Terza sconfitta consecutiva

SportPiacenza è in caricamento