Questo sito contribuisce all'audience di

Il nuovo stadio del Piacenza: ricostruire sul Garilli o spostarsi a Le Mose?

L'idea del nuovo stadio è stata confermata dal presidente Stefano Gatti, ma i tifosi si dividono tra chi vorrebbe ristrutturare il Garilli e chi invece vorrebbe un impianto nuovo, ma sarebbe il primo caso in Italia

L'area dello stadio Garilli vista dall'alto

Il progetto per realizzare il nuovo stadio di cui abbiamo scritto ieri è un’idea ben concreta nella testa del Piacenza Calcio, tanto che lo stesso presidente onorario Stefano Gatti non l’ha nascosto ammettendolo con un «sì è vero, ci stiamo pensando». Ma non ci sta pensando solo il Piacenza, ci pensa anche l’amministrazione comunale perché se il tutto dovesse davvero andare in porto - meglio non seminare illusioni, la vicenda rimane complessa - sarebbe proprio la città di Piacenza a guadagnarci.

Il Garilli ormai è un problema che non si può procrastinare ancora per molti anni, prima o poi va risolto e qualunque tipo di intervento sull’attuale impianto sarebbe un allungare la vita a una “patata bollente” che prima o poi qualcuno dovrà risolvere. Il Comune ha le casse vuote e non può gestire il Garilli, figuriamoci costruire un impianto nuovo: e questo è un dato di fatto. Dall’altra parte c’è il Piacenza che può alzare l’asticella delle ambizioni dotandosi di uno stadio nuovo di zecca, modulare, a misura di tifosi: moderno. E’ chiaro che tutti ci devono guadagnare ma come si diceva prima un conto è avere l’idea, un altro è realizzarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ corretto analizzare il panorama “stadi” in Italia dove in realtà non esiste una struttura costruita ex novo in un luogo diverso da quello in cui era in precedenza. Lo Juventus Stadium infatti sorge sul vecchio Delle Alpi, e anche la Dacia Arena dell’Udinese è stata ricostruita sulle ceneri del Friuli che ha mantenuto solo la vecchia Tribuna, sono due strutture di proprietà insieme al Mapei Stadium che il Sassuolo ha acquistato all’asta fallimentare soffiandolo alla Reggiana. Non esistono dunque, al momento, in Italia stadi nuovi costruiti su un terreno “vergine” ed è questo che rende l’operazione per il nuovo stadio di Piacenza davvero complessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento