Piacenza Calcio

Il Cuneo sbaglia troppo, il Piacenza ringrazia e porta a casa un punto. Fallito il sorpasso in vetta

Termina 0-0 in casa dei piemontesi che sbagliano due clamorose occasioni con Yallow e Defendi. Il Piacenza pensa più a contenere e rimane al secondo posto nella scia della Carrarese

Quando non è giornata, anche un pareggio può essere considerato un buon risultato. Dalla trasferta di Cuneo, il Piacenza se ne torna a casa con in tasca uno 0-0 utile a consolidare il secondo posto in classifica. Considerando le due occasioni gigantesche, una per tempo, sprecate da Jallow e Defendi, può bastare anche così. Anche se l’avvio di gara sprint dei biancorossi aveva fatto ben sperare, con un gol annullato per fuorigioco millimetrico a Pesenti. Il campo angusto e pesante, poi, ha fatto girare la partita sul tema della lotta a centrocampo. Contesto nel quale la squadra di Scazzola sguazza, brillando per agonismo e determinazione. Qualità che sono emerse più volte contro le big del girone, quasi tutte fermate sul pari. E ne sa qualcosa la Pro Vercelli, battuta sul suo campo proprio dal Cuneo. 

FORMAZIONE ATIPICA. Franzini sapeva a cosa stava andando incontro, memore della doppia sconfitta dell’anno scorso. Infatti, schiera una formazione atipica: un 3-5-2 senza regista, con Marotta in panchina, e due attaccanti di peso in avanti come Romero e Pesenti. Sestu arretrato in mediana insieme a Corradi e Della Latta, reparto pensato apposta per azzannare le respinte della difesa. Il Cuneo di Scazzola non ha grandi nomi in squadra, però vanta una classifica di tutto rispetto. Oltre a una delle migliori difese del girone.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cuneo sbaglia troppo, il Piacenza ringrazia e porta a casa un punto. Fallito il sorpasso in vetta

SportPiacenza è in caricamento