Lunedì, 15 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Il Consiglio di Stato respinge il reclamo del Perugia, il Piacenza condannato a fare la Serie D

Il Cds ha confermato la sentenza del Tar, respingendo la richiesta degli umbri di essere riammessi in B e quindi lasciando, di fatto, gli emiliani in D

Niente da fare per il Piacenza che rimane costretto, ufficialmente, a dover partecipare al prossimo campionato di Serie D 2023/2024. Il Consiglio di Stato infatti ha respinto il reclamo del Perugia (che puntava alla riammissione in B, liberando dunque il suo posto in C al Piacenza) spegnendo di fatto anche le speranze degli emiliani e confermando quanto deciso dal Tar lo scorso 2 agosto che, a sua volta, aveva sconfessato le decisioni di luglio del Coni che estromettevano proprio il Lecco dalla B conquistata sul campo a causa di un ritardo nel presentare le carte che dovevano indicare lo stadio (i lombardi giocheranno a Padova).

Insomma un nodo davvero ingarbugliato con la Figc che ha percorso una strada, il Coni un’altra salvo poi arrivare al Tar del Lazio che riportò tutto sulla prima decisione. Finalmente - almeno - il Piacenza conosce definitivamente il campionato in cui giocherà: sarà Serie D e tra oggi e domani il club procederà col tesserare tutti i giocatori nella Lega Dilettanti, sempre giovedì arriveranno i gironi e a strettissimo giro di posta i calendari della Serie D. Il Piacenza potrebbe finire nel Girone B con le formazioni lombarde (Sangiuliano, Alcione e Desenzano su tutte), ma attenzione perché non è da escludere nemmeno il Girone D tosco-emiliano.

Tornando al Consiglio di Stato, è stato rigetto anche il ricorso della Reggina che dunque sarà costretta a ripartire dai dilettanti, al suo posto in Serie B andrà il Brescia (prima avente diritto in quanto miglior retrocessa) e al posto dei lombardi in C ci andrà la Casertana che, per i cervellotico meccanismo dei ripescaggi, era di diritto davanti al Piacenza in virtù del fatto che era la migliore dei playoff di Serie D (dopo l’Alcione, ma non aveva lo stadio). Quindi ricapitolando: Lecco regolarmente in B e Perugia che rimane in C, Reggina estromessa dalla B e al suo posto va il Brescia che lascia lo spazio in C alla Casertana. L’Atalanta Under 23 aveva già preso il posto del fallito Siena. Piacenza a bocca asciutta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio di Stato respinge il reclamo del Perugia, il Piacenza condannato a fare la Serie D
SportPiacenza è in caricamento