Domenica, 14 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Il Coni ribalta tutto, il Piacenza ora vede davvero il ripescaggio in Serie C. Ecco le prossime tappe

Il Collegio di garanzia del Coni ha ribaltato la decisione della Figc, il Perugia così ritorna in Serie B a discapito del Lecco e si libera il posto per i biancorossi in Lega Pro. I prossimi appuntamenti sono il Consiglio del 28 luglio e il Tar il 2 agosto, ma si va verso una Serie B a 21 o a 22 squadre

Il Piacenza rivede la Serie C dopo che aveva perso ogni speranza? Sì.
La decisione a sorpresa di lunedì - per non dire clamorosa - della sezione del collegio di garanzia del Coni ha riportato prepotentemente i biancorossi sulla soglia del ripescaggio in C che ora, si può dire, acquista una reale e concreta possibilità. Ma cosa è successo? Il caos senza dubbio.
Il Coni nella pratica ha dato ragione al Perugia sconfessando la decisione della Figc di inizio luglio: il ricorso della squadra umbra contro il Lecco (che è andato oltre al termine definito “perentorio” per la presentazione di alcuni incartamenti relativi allo stadio) è stato accettato quindi, tecnicamente parlando, a oggi il Perugia dovrebbe tornare in Serie B (al posto del Lecco) e questa promozione automaticamente andrebbe a liberare un posto in Serie C, che è del Piacenza stando alle classifiche dei ripescaggi. E’ questa la situazione che interessa più da vicino il Piace, le altre infatti sono piuttosto definite.

CHE COSA SUCCEDE ORA?
Respinto il ricorso del Siena che dice addio alla Serie C: al suo posto la prima avente diritto (per i meccanismi dei ripescaggi) è l’Atalanta Under 23. Questa è la situazione più lineare. Poi ci sono i casi di Reggina e Lecco. Al momento il Coni ha definito (inammissibile e in parte infondato) il ricorso della Reggina quindi tecnicamente è estromessa dalla B: al suo posto viene preso il retrocesso Brescia e automaticamente il posto dei bresciani in C sarebbe rimpiazzato con l’Alcione (seconda avente diritto). E infine c’è la posizione del Lecco: in pratica il Coni ha dato ragione al Perugia, estromettendo i lombardi dalla B e riammettendo gli umbri che, come detto prima, liberano al Piacenza il loro posto in C. Fin qui fila tutto, però ci sono altri gradi di giudizio: il più importante è il Consiglio del Coni del prossimo 28 luglio, poi c’è il TAR il 2 agosto. Sentenze che potrebbero viaggiare su binari diversi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Coni ribalta tutto, il Piacenza ora vede davvero il ripescaggio in Serie C. Ecco le prossime tappe
SportPiacenza è in caricamento