Questo sito contribuisce all'audience di

Franzini: «Non siamo ancora al top». Pagelle e Video

DAL NOSTRO INVIATO A GRUMELLO DEL MONTE (BERGAMO) - E sono tre. Il Piacenza archivia la pratica Grumellese con un gol per tempo. Due gol che proiettano i biancorossi in vetta alla graduatoria insieme alla Pro Sesto con il primo...

Arnaldo Franzini-56


DAL NOSTRO INVIATO A GRUMELLO DEL MONTE (BERGAMO) - E sono tre. Il Piacenza archivia la pratica Grumellese con un gol per tempo. Due gol che proiettano i biancorossi in vetta alla graduatoria insieme alla Pro Sesto con il primo scontro diretto che inizia a delinearsi all’orizzonte. Due gol che potevano essere tre se non fosse stato per il miracolo di Franzini o per quella traversa scheggiata da Matteassi, uomo partita e anima di un Piacenza che può, anche oggi, vantare un debito con la fortuna. Al termine della partita il presidente onorario Stefano Gatti vuole però fare i complimenti alla dirigenza locale: «Ci hanno trattato in modo incredibile, sono molto colpito dalla grande ospitalità di tutti i dirigenti, in testa il presidente, della Grumellese».

FRANZINI – Il mister biancorosso si gode il grande momento della squadra e ha davvero poche critiche da muovere ai suoi ragazzi. «E’ stata una partita dove, salvo qualche minuto in cui siamo stati un po’ passivi – commenta il mister – abbiamo sempre giocato bene palla terra costruendo parecchie occasioni da gol soprattutto nel primo tempo». Se una critica può essere mossa ad una squadra quadrata e molto determinata c’è da puntare il dito contro il cinismo. «Il nostro difettuccio è quello di non concretizzare tutto quello che produciamo anche se alla fine non abbiamo rischiato niente. Alcune partite però possono a volte rimanere in bilico: dovevamo essere più bravi a chiuderla prima». In vista della partita contro il Monza le sensazioni sono comunque piuttosto positive. «Il Piacenza sta facendo bene dall’inizio del campionato, non siamo ancora al top della condizione – conclude Franzini – Sappiamo che domenica avremo di fronte una delle favorite: cercheremo di fare del nostro meglio per vincere». Due battute infine su Battistotti che ha dato forfait nel riscaldamento. «Ha avvertito un problema al ginocchio: le sue condizioni sono ancora da valutare».

MATTEASSI – Premiato come miglior giocatore in campo, il capitano è stato tra i protagonisti principali della trasferta di Grumello ma sembra quasi fare spallucce davanti agli applausi scroscianti della tribuna. Franzini, sorridendo, dice di lui che «alla terza partita in sette giorni fare gol e assist non è male», Matteassi predica modestia. «La mentalità è quella di correre, di sacrificarsi per la squadra. Dobbiamo crescere ancora in tanti aspetti: non si finisce mai di migliorare sia dal punto di vista dei singoli che come squadra. Soprattutto davanti dovremmo finalizzare di più: creiamo tanto ma dobbiamo essere più cinici».

BONAZZI – Serviva una grande impresa alla Grumellese per battere un Piacenza in grande spolvero. Impresa che non è arrivata nonostante il grande cuore della formazione di casa. «Siamo durati trentacinque minuti subendo gol causato da una nostra sufficienza. Il Piacenza poteva segnare in molte altre occasioni ed è un’ottima squadra: quella di oggi è una sconfitta meritata. Dispiace solo che la gara si sia sbloccata su un nostro grande errore». La Grumellese ha inoltre accusato la stanchezza visti i tanti impegni ravvicinati. «Veniamo da tre partite consecutive: i giocatori di una certa età hanno accusato la stanchezza. Abbiamo comunque dato tutto cercando di reggere il maggior tempo possibile».
Dal nostro inviato a Grumello del Monte
Nicolò Premoli


LE PAGELLE DI NICOLO’ PREMOLI

BOCCANERA 6,5 – Chiamato a soli due interventi non si fa trovare impreparato. Sempre sicuro, si concede anche un dribbling in uscita.

DI CECCO 6,5 – Davanti a sé ha uno Stefano Franchi in grande spolvero che stende tutti gli avversari. Si limita quindi a difendere la fascia proiettandosi in avanti nella ripresa.

SENTINELLI 6,5 – Spampatti è una vecchia volpe ma il difensore biancorosso non si lascia affatto incantare. Partita pulita senza sbandamenti.

SILVA 6,5 – Come il compagno di reparto rintuzza gli attacchi avversari concedendo solo briciole a Rascaroli e Okyere.

CONTINI 7 – E pensare che ha giocato anche ieri con la juniores…l’infortunio di Battistotti lo proietta tra i titolari: la sua partita è eccellente, il suo cross per Matteassi è splendido.

PORCINO 6,5 – Ci mette parecchia sostanza a metà campo lavorando più di spada che di fioretto. Bellissimo il cross per Franchi che fa esaltare Frattini (dal 85’ RUFFINI SV).

TAUGOURDEAU 6 – Controlla il centrocampo biancorosso senza acuti e senza errori.

SABER 7 – La grinta con cui lotta a centrocampo dura novanta minuti più recupero. Suo l’assist per Matteassi a coronamento di una prestazione maiuscola.

FRANCHI S. 7 – Quando mette il turbo non lo ferma nessuno. La fascia sinistra trema sotto le sue accelerazioni: è mancato solo il gol.

FRANCHI L. 6 – Se Frattini non avesse tirato fuori un miracolo dal cilindro staremmo raccontando un’altra partita. Ci ha provato ma la sfortuna ha detto “no” (dal 63’ MARZEGLIA 7 – Dall’inizio o a partita in corso non fa differenza: la mette dentro comunque: il suo gol chiude la partita).

MATTEASSI 8 – Alla terza partita nel giro di sette giorni sembra quasi un diciottenne all’esordio. Corre senza sosta, segna e fa assist. Inesauribile, esce tra gli applausi (dal 79’ CAZZAMALLI SV).

FRANZINI 6,5 – Il suo Piacenza guadagna fiducia con il passare delle giornate. L’avversario non era certo irresistibile ma i biancorossi spingono forte dal primo all’ultimo minuto. Manca solo un po’ di mira sottoporta e quel pizzico di fortuna in più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento