Questo sito contribuisce all'audience di

Franzini: «L'infortunio di Corazza è una botta tremenda. Il rinvio? Sono sbagliate le regole del calcio»

Il tecnico biancorosso traccia il bilancio dell'estate verso un campionato che, forse, inizierà a metà settembre. «Il problema è che sono sbagliate le regole. Abbiamo giocato in Coppa il 29 luglio e dopo 50 giorni inizia il campionato. Per me è senza senso».

Arnaldo Franzini

Verosimilmente la Serie C tarderà di tre settimane, che corrispondono a 4 turni di campionato. Questo complicherà la stagione?
«La complicherà per tutti, avremo un calendario più fitto di impegni con numerosi turni infrasettimanali e maggiori problemi per tutti. Noi, ad esempio, abbiamo modificato la preparazione ma è tutto più difficile perché un conto è giocare delle amichevoli e un altro è disputare le partite vere, quelle che valgono i tre punti».

Si rischiano ripercussioni.
«Ci saranno per tutti, non solo per noi, tuttavia il dato su cui ragione è un altro: abbiamo giocato la prima partita ufficiale di Coppa Italia il 29 luglio, dopodiché la seconda ufficiale la giocheremo il 15 settembre. Ci sono quasi 50 giorni tra una gara e l’altra. Per me è una cosa totalmente priva di senso che evidenzia bene lo stato del nostro calcio».

Come ovviare a questo maxiritardo?
«Lavoriamo per cicli di 10 allenamenti senza riposo, chiaramente questo prospetto è costruito sulla base che scenderemo in campo il 15 settembre, ma sarà così? Da qui si capisce la difficoltà della situazione: prepari un lavoro basato su dei cicli senza avere la certezza reale di quando partirai».

Passando al campo: che stagione dobbiamo aspettarci?
«La società ha lavorato bene investendo di più rispetto agli altri anni e l’obiettivo rimane fare un campionato di vertice. E’ chiaro, poi, che non possiamo parlare di “vittoria” perché la competitività è altissima e alcune società hanno investito più di noi, ci sono delle corazzate di caratura davvero superiore. Nel calcio, però, è sempre il campo a stabilire i reali valori e non ci sentiamo inferiori ad altri».

E’ quindi contento?
«Abbiamo costruito la squadra in tempo per il raduno, senza giocatori in prova o esuberi e con le idee ben chiare in testa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Il Piacenza fa la conta per la sfida di mercoledì contro la Giana Erminio. Sono 14 gli indisponibili

Torna su
SportPiacenza è in caricamento