Questo sito contribuisce all'audience di

Ecco il "welfare Piacenza Calcio": donazioni ai settori giovanili del territorio, all'As.so.fa e rimborsi agli abbonati

Il Piacenza Calcio lancia tre splendide iniziative: 25mila euro a disposizione delle società di calcio dilettanti con un settore giovanile, all'Assofa saranno donati 5mila euro e un pulmino, per i tifosi due opzioni per il rimborso dell'abbonamento 2019/2020

Da sinistra Marco Sciano, Stefano Cavalli, Roberto Pighi e Paolo Seccaspina

Il Piacenza in mattinata ha presentato due importanti iniziative: la prima rivolta a favore dei settori giovanili delle società dilettantistiche piacentine e di As.so.fa, mentre la seconda in merito al rimborso dei ratei non utilizzati degli abbonamenti dei tifosi alla stagione corrente 2019/2020 che ha lasciato “indietro” ben 7 partite a causa del lockdown.
Di carne al fuoco ce n’è davvero tanta, Roberto Pighi parla - giustamente - di “welfare Piacenza” volto ad aiutare: «I settori giovanili dei club dilettantistici, l’As.so.fa e i tifosi biancorossi, in modo diverso, ma tutti contraddistinti dalla sensibilità del Piacenza attraverso progetti pensati a maggio e che ora trovano concretezza». Presenti l’assessore allo sport Stefano Cavalli, il consigliere Paolo Seccaspina, il dg Marco Sciano, il delegato Coni Robert Gionelli e quello Figc, Luigi Pelò.
Partiamo dal rimborso dei tifosi. Il club indica due opzioni alternative di recupero dei ratei degli abbonamenti 2019/2020 in considerazione delle sette gare casalinghe non disputate.

Opzione 1: sono stati creati dei voucher utilizzabili per successivi acquisti di titoli di accesso a manifestazioni sportive organizzate dal Piacenza Calcio. La procedura di richiesta di emissione del voucher digitale sarà da effettuarsi esclusivamente attraverso procedura online attiva per 30 giorni a partire dal 13 luglio 2020. Occorre registrarsi al portale “VIVAforvoucher” (link clicca qui), una volta completata la procedura di registrazione occorrerà creare un “credito” che sarà spendibile nei prossimi 18 mesi a seconda dell’evento preferito organizzato dal Piacenza.

Opzione 2: per gli abbonati che non richiederanno il voucher, in occasione della campagna abbonamenti 2020/2021, sarà applicata una tariffa “speciale” che, oltre al consueto sconto riservato in sede di “prelazione”, prevederà un’altra riduzione del costo dell’abbonamento pari al valore delle sette gare non disputate nella stagione 2019/2020.
«I tifosi rimangono il nostro bene più importante - ha detto Pighi - e quindi abbiamo subito pensato a loro oggi ancor più di ieri». A salutare l’iniziativa le parole di Cavalli: «Colgo l’occasione per augurare l’in bocca a lupo a Pighi per la nuova avventura e ringraziare i Gatti per quello che hanno fatto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento