rotate-mobile
Piacenza Calcio

E' un Piacenza che non molla mai: Dubickas stende l'Albinoleffe al 95'. Scatto playoff

I biancorossi comandano la gara e sbloccano subito con Cesarini. Nella ripresa appare tutto facile però nel finale l'Albinoleffe preme e trova il pareggio al 93'. Sembra destinata a terminare così ma la discesa di Rillo e il gol del lituano fanno scoppiare il Garilli. Dietro pareggiano tutte, nono posto blindato.

Scazzola fa i conti con l’assenza di Castiglia (problema muscolare) ma sceglie un profilo più offensivo come Rossi - favorito era Bobb - al fianco di Suljic mentre in difesa torna Cosenza a far coppia con Marchi. L’Albinoleffe non se la passa meglio, Tomaselli va in panchina, davanti ci sono Cori e Manconi.
Il Piacenza parte bene, forte e voglioso, passano 10’ e Cesarini fa 101 in carriera e decima rete in stagione: bella giocata sulla sinistra di Gonzi, palla in area per Rabbi, l’addomestica e ne esce un tiro sporco per il Mago che di rapina (con la suola) timbra il vantaggio. Tintori esce con troppa foga su Nichetti, sospetto rigore ma l’arbitro fa correre, poi è Gonzi a sfiorare l’incrocio con un bolide in diagonale. Il tutto nei primi 15’. Al 21’ altra magia del Cesa: ne porta a spasso due prima di imbucare dentro per Rossi, tutto bello ma il tiro è debole e centrale da ottima posizione. Al 23’ Albino a un soffio dal pareggio: Cori si smarca da Cosenza in area piccola, botta di testa sicura e Tintori è strepitoso nel deviare in corner. Il Piacenza cala il ritmo e prova a controllare la partita abbassando però troppo il baricentro: così fa uscire la manovra dei lombardi ma gli permette anche di organizzare alcune folate in ripartenza soprattutto con Gonzi e Munari. Prima del riposo Suljic si rende ancora pericoloso con una punizione velenosa alta di pochissimo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' un Piacenza che non molla mai: Dubickas stende l'Albinoleffe al 95'. Scatto playoff

SportPiacenza è in caricamento