Questo sito contribuisce all'audience di

Dopo Matteassi se ne vanno anche Pergreffi e Milesi. Ci sarà una rivoluzione totale in casa Piacenza

Si punta a ripartire da Dalla Latta e Sestu, con il resto del gruppo si cercherà una soluzione per una rescissione consensuale o, al massimo, spalmare l'ingaggio. Questione DS: Matteassi se ne andrà, in pole c'è Di Battista, sullo sfondo Moretti. Non lo farà Scianò

datei_s-6La rivoluzione è iniziata e promette di cambiare completamente il volto al Piacenza Calcio. Nonostante non si abbia ancora la certezza del blocco del campionato di Serie C, in via Gorra è iniziata l’opera di alleggerimento della rosa. Nei giorni scorsi il vicepresidente esecutivo Roberto Pighi era stato chiaro - «faremo di tutto per iscriverci ma non possiamo prescindere, per riuscirci, da un accordo con i giocatori» - e già da martedì sono iniziati i confronti. Arriviamo subito al dunque: dopo l’addio scontato del direttore sportivo Luca Matteassi, che arriverà nel fine settimana (più Modena che Feralpi) le prime due colonne a salutare il Piacenza sono il capitano, Antonio Pergreffi, insieme a Luca Milesi. L’incontro con il dg Scianò e Pighi, avvenuto nelle scorse ore, ha prodotto la rescissione consensuale del contratto per le due colonne della difesa.
Mossa che potrebbe apparire un filo azzardata, perché non si è ancora sicuri che il campionato di Serie C riprenderà, se si dovesse giocare ad agosto, ad esempio, questi due non ci sarebbero. Tuttavia c’è tempo fino a metà maggio per stabilire questo tipo di decisioni e quindi il Piacenza ha dovuto accelerare, correndo un rischio comunque calcolato perché va detto che molto probabilmente nel weekend il consiglio di Figc decreterà lo stop della Serie C.

Senza girarci troppo attorno: la rosa sarà completamente smantellata. Tra giovani in prestito, altri che non sono più in quota “under” e contratti molto pesanti, rimane un pugno di mosche in mano. L’obiettivo sarebbe quello di ripartire da Della Latta (ma cosa deciderà?) e Sestu (che va in scadenza e quindi dovrà rimodulare l’accordo). In ogni caso si andrà alla ricerca anche di un nuovo direttore sportivo, è da escludere la soluzione ad interim che porterebbe a Marco Gatti o Marco Scianò, in pole position c’è Simone Di Battista - l’affare, da quanto abbiamo raccolto si farà - ma non è da escludere l’opzione di Daniele Moretti che rimane comunque sullo sfondo. Partita tutta vedere, infine, per l’allenatore: Franzini va in scadenza nel 2021, voleva abbandonare ma gli eventi degli ultimi due mesi hanno chiaramente sparigliato il mazzo e un suo possibile addio non è da mettere in correlazione con quello, scontato, di Matteassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Un bel Piacenza strappa un punto prezioso sul campo del Como. Intensità e aggressività, ma l'attacco rimane a secco

Torna su
SportPiacenza è in caricamento