menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simone Della Latta, il centrocampista è alla sua terza stagione in biancorosso

Simone Della Latta, il centrocampista è alla sua terza stagione in biancorosso

Della Latta non convocato: braccio di ferro tra Piacenza e Bari, ma il giocatore vuole partire

La presunta febbre che aveva fermato il calciatore in settimana è diventata una mancata convocazione perché «non è sereno in questa fase». Il Bari gli propone un triennale ma non presenta offerte al Piacenza per il cartellino e gli emiliani pensano al rinnovo

Eclipse cross-2La mancata convocazione di Della Latta contro il Modena stimola un pensiero: la strada verso un suo approdo a Bari potrebbe essere spianata. E’ stato anche confermato dai dirigenti biancorossi nella giornata di ieri: «Non è convocato perché non è sereno in questa fase di mercato».
Tradotto: il giocatore vuole andare a Bari e non potrebbe essere diversamente vista l’offerta che i pugliesi hanno messo sul piatto. La proposta all’entourage di Della Latta è quella di un accordo triennale a raddoppiare l’ingaggio attuale, oltre ai premi promozione e chiaramente alla prospettiva di andare in Serie B e poi in Serie A perché questo è il progetto ambizioso di un Bari che ha sconquassato il mercato estivo spendendo cifre cinque o sei volte superiori a tutte le altre società.

Della Latta non si è allenato in settimana perché il giocatore vuole il Bari e il Bari vuole il giocatore. Di mezzo c’è il Piacenza che sta facendo un braccio di ferro con i pugliesi: la società di via Gorra sarebbe anche disposta a far partire il centrocampista ma dietro a un importante conguaglio economico per un giocatore riscattato alle buste a giugno. Il Bari non offre nulla, quindi il Piacenza chiude la trattativa ancora prima di iniziarla ma deve fare i conti con un calciatore potenzialmente scontento. Da quanto filtra l’idea sarebbe quella di proporre un rinnovo a Della Latta per convincerlo a rimanere, tuttavia il Bari nelle prossime 48 ore potrebbe formulare un’offerta concreta per il cartellino e a questo punto i biancorossi sarebbero davanti a una scelta: accettarla e piombare sul mercato all’ultimo istante per puntellare la rosa oppure rifiutare e proporre a Della Latta un rinnovo (al rialzo) ma col rischio di avere in squadra un elemento comunque scontento per la mancata cessione. Insomma, la partita è apertissima e tutto si deciderà in poche ore perché lunedì alle 22 chiude il calciomercato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento