menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppa Italia - Al Piacenza servono i rigori per superare la Viterbese (4-3). Biancorossi domenica a Trapani

La squadra di Franzini sfiora più volte il vantaggio nei tempi regolamentari con Cacia, Sestu (palo) e Sylla che sbaglia un penalty al 90'. Alla lotteria dei rigori decisivo Del Favero che ne para due. L'11 agosto secondo turno in Sicilia

Eclipse cross-2Sono serviti i calci di rigore per stabilire chi tra Piacenza e Viterbese dovrà imbarcarsi sull’aereo domenica 11 agosto per raggiungere Trapani e giocare il secondo turno di Coppa Italia Tim Cup. In Sicilia ci andrà il Piacenza (rigore decisivo di Marotta) dopo una partita interminabile, durata 120’ e segnata dal rigore sbagliato da Sylla proprio allo scadere. Le cose più divertenti si sono viste nel primo tempo supplementare, sblocca Svidercoschi per la Viterbese e pareggio immediato proprio di Sylla su suggerimento di Cattaneo. Per il resto tanta afa, gambe pesanti e ritmi sostenuti solamente nei primi 20’ di gioco. Si viaggia così, con pochi contenuti ma alcuni comunque interessanti, come le prove discrete di Zappella e Nannini, fino alla lotteria dei rigori. Del Favero ne para due (a Vandeputte e Ricci) e con quello parato a Crema fanno tre rigori intercettati in due gare. Il Piacenza torna dunque a Trapani dove un mese e mezzo fa si consumò l’ultimo atto della scorsa stagione, la finale playoff di ritorno persa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento