rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Piacenza Calcio

Cessione Piacenza - Sensazioni positive dopo il primo incontro informale della cordata piacentina

L'incontro è avvenuto nella serata di giovedì in Valtrebbia. A tirare le fila del discorso ci sono i due soci di minoranza dell'attuale società, Polenghi e Rigolli, insieme a loro un pool di imprenditori del territorio, ma alcuni si sono defilati. Si raffreddano la pista americana e quella svizzera

Escono sensazioni cautamente positive dal primo incontro informale tra i nuovi imprenditori che sarebbero disposti a rilevare dal presidente Roberto Pighi la maggioranza delle quote azionare del Piacenza Calcio.
L’incontro è avvenuto, come avevamo anticipato nei giorni scorsi, nella serata di giovedì in Valtrebbia: seduti attorno al tavolo c’erano senz’altro Marco Polenghi ed Eugenio Rigolli, i due attuali soci di minoranza che stanno tirando le fila del discorso, poi c’è Marco Gatti che rimane solo sullo sfondo come “collante” della cordata ma senza alcun impegno ufficiale, e infine altri quattro o cinque imprenditori piacentini.

Non si è raggiunto nulla di ufficiale, tant’è che il tutto è stato rimandato a un secondo incontro previsto nel prossimo fine settimana, tuttavia le sensazioni rimangono positive. Gli attori coinvolti sono stati (e sono) ancora molto bravi nel tenere nascosti i nomi di questa cordata (sembra però, che ai già citati, debba essere incluso anche Cristian Camisa attuale presidente nazionale di Confapi e allo stesso tempo risulta da escludere la partecipazione dell’imprenditore Fossati, nome che circolava negli ultimi giorni) ma già a leggere i primi c’è da stare sereni.

Marco Polenghi è il motore di tutto. Attualmente è vicepresidente del Piacenza e socio di minoranza, è a capo della multinazionale Polenghi che è un eccellente fiore all’occhiello dell’imprenditoria italiana ed è tra i leader di mercato dei prodotti (e derivati) con il limone. C’è poi Eugenio Rigolli, anche lui a capo di una raffinata azienda di altissima pelletteria (Artigiana Farnese S.r.l) e lavora con i principali brand internazionali legati alla moda. Insomma, si sta formando una bella squadra però il tempo - sebbene non ce ne sia tanto - non deve nemmeno essere caricato di eccessive sollecitazioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cessione Piacenza - Sensazioni positive dopo il primo incontro informale della cordata piacentina

SportPiacenza è in caricamento