Venerdì, 19 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Caso Pergolettese-Triestina: il collegio del Tribunale Federale dice "no" allo stop dei playout, ma l'inchiesta va avanti

Come previsto i playout non vengono stoppati, tuttavia nei giorni scorsi si sono svolti gli interrogatori a Crema e a un tesserato della Triestina. A decidere in prima battuta sarà la Procura Federale

Il Tribunale Federale, in riunione collegiale, respinge l’istanza di sospensione dei playout inoltrata dal Piacenza dopo l’inchiesta emersa a causa dell’esposto presentato prima di Pergolettese-Triestina. I playout quindi vanno avanti regolarmente con le gare di ritorno in programma per sabato, lo stesso Tribunale si pronuncerà sulle motivazioni del mancato stop il prossimo 7 giugno, c’è anche da aggiungerà che prosegue l’inchiesta della Procura Federale su Pergolettese/Triestina e nei giorni scorsi sono stati svolti gli interrogatori sui presunti coinvolti.

Il comunicato stampa della Figc:

Carlo Sica – Presidente (Relatore), Salvatore Accolla – Componente Amedeo Citarella – Componente Valentino Fedeli – Componente Gaia Golia – Componente  Paolo Fabricatore – Rappresentante AIA

IL TRIBUNALE FEDERALE NAZIONALE SEZIONE DISCIPLINARE
 
ha pronunciato, all’udienza del giorno 9 maggio 2023, sul ricorso ex artt. 30 e 31 CGS – CONI, con istanza di misure cautelari monocratiche ex artt. 96 e 97 CGS – FIGC proposto dalla società Piacenza Calcio 1919 Srl avverso la regolarità dei fatti occorsi prima, durante e dopo la gara Pergolettese – Triestina valida per la giornata n. 38 del Campionato di Serie C, girone B del 22 aprile 2023 e terminata con il risultato di 1 – 2, nonché avverso il C.U. della Lega Italiana Calcio Professionistico n. 225/DIV del 28 aprile 2023 ed ogni altro atto e/o provvedimento presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente, contro US Triestina 1918 Srl e Lega Italiana Calcio Professionistico, notificato anche a Federazione Italiana Giuoco Calcio – FIGC, Procura Federale FIGC, US Pergolettese 1932 Srl, UC Albinoleffe Srl, FC Sangiuliano City Srl e Mantova 1919 Srl,
il seguente

DISPOSITIVO

P.Q.M.

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, pronunciando sulla istanza cautelare avanzata dalla ricorrente, dichiara inammissibile la stessa, con riserva in ordine alla motivazione. Fissa l’udienza di merito per il giorno 7 giugno 2023, alle ore 10:30, in modalità videoconferenza.
 
Così deciso nella Camera di consiglio del 9 maggio 2023 tenuta in modalità videoconferenza, come da Decreto del Presidente del Tribunale Federale Nazionale n. 1 del 1° luglio 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Pergolettese-Triestina: il collegio del Tribunale Federale dice "no" allo stop dei playout, ma l'inchiesta va avanti
SportPiacenza è in caricamento