menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciomercato - Piacenza: per Scazzola scatta il rinnovo automatico. Il Pisa vuole Corbari

Il tecnico sarà sulla panchina dei biancorossi anche nella prossima stagione, mentre per il centrocampista suonano le sirene della Serie B. In caso di una offerta importante potrebbe essere ceduto. In attacco si riparte da Gonzi e si vorrebbe trattenere anche Cesarini

Il calcio è in continuo movimento e in casa Piacenza, archiviata la salvezza, si pensa all’ultima e ininfluente gara di domenica al Garilli contro la Juventus U23, con un occhio ovviamente al mercato.
Con la conquista della salvezza è scattato il rinnovo automatico al tecnico Cristiano Scazzola (la sua media punti in 17 partite sarebbe da terzo posto) che sarà dunque sulla panchina biancorossa anche nella stagione 2021/2022. Ovviamente non può essere una certezza assoluta perché nel mondo del calciomercato le offerte sono più forti dei contratti, tuttavia, ad oggi, Scazzola ha avuto il rinnovo automatico e si può considerare il timoniere del futuro.
Per il resto è tutto in evoluzione. Dal 1 luglio il giovane Galazzi passerà al Venezia (che l’ha acquistato a gennaio) creando una plusvalenza importante nelle casse societarie. Il primo grande obiettivo sarà quello di trattenere Andrea Corbari, l’uomo simbolo del Piacenza di oggi, capace di segnare 8 reti da centrocampista. La società vorrebbe tenerlo e infatti gli ha allungato il contratto al 2023 nelle scorse settimane, ma le sirene della Serie B sono forti. Su di lui hanno posato gli occhi Cittadella, Cremonese e ultimo in ordine di tempo il Pisa.

Se arriverà un’offerta importante il giocatore sarà ceduto anche perché, con la Serie B che bussa alla sua porta, trattenerlo sarebbe quasi impossibile.
Nei giorni scorso anche Tafa ha allungato l’accordo portando la scadenza al 2022 (con opzione fino al 2023) mentre Marchi è destinato a rientrare dal prestito (alla Reggina) dopodiché si vedrà. Suljic è il mediano su cui Scazzola costruirà il prossimo Piacenza, lo stesso Gonzi dovrebbe rimanere mentre Cesarini è in prestito dalla Pistoiese ma, nel caso di retrocessione dei toscani, l’accordo di annullerebbe spianando di fatto la strada al Piacenza per un rinnovo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento