menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini

Arnaldo Franzini

Attento Piacenza, la Lucchese in trasferta è imbattuta. Domenica al Garilli match da bollino rosso

Dopo il pareggio di Cuneo gli emiliani puntano alla vittoria per rimanere agganciati al treno di vetta, ma i toscani sono un cliente molto difficile. Barlocco ok, a centrocampo tornano Marotta e Nicco. Fischio d'inizio alle 14.30

Nemmeno il tempo di respirare che il Piacenza torna subito in campo per un’altra partita da bollino rosso dopo il fortunato pareggio ottenuto a Cuneo. L’obiettivo in questo rush finale è quello di rimanere agganciati alla vetta, poco importa in quale posizione, ora è tempo di rimanere lì a portata di tiro ma davanti ci sono impegni tutti quanti complessi: Lucchese, Olbia, Siena a Santo Stefano (ore 14) e Pro Vercelli il 30 dicembre. La buona notizia, se vogliamo, è che trasferta in Sardegna a parte il 23 dicembre per il resto sono tutti impegni interni al Garilli; dopodiché ci sarà la pausa fino al 20 gennaio comprensiva di calciomercato per apportare gli aggiustamenti in vista di quello che conta davvero, cioè il girone di ritorno.
Domenica al Garilli arriva la Lucchese e non deve ingannare la posizione di classifica, i toscani sono in fondo solamente a causa della maxi penalizzazione (-11 poi scontata a -8) per le inadempienze della passata stagione, in realtà i punti conquistati sul campo sarebbero 20 e, curiosità, i rossoneri sono l’unica squadra insieme al Gozzano a non aver ancora perso una sola gara in trasferta. Ce n’è abbastanza per far drizzare le antenne a un Piacenza apparso comunque in salute nella battaglia di Cuneo, i piemontesi forse meritavano qualcosa in più ma la squadra di Franzini ha corso per 90’ e questo non è mai scontato quando ci si avvicina al giro di boa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento