rotate-mobile
Calcio

Pallavicino-Lupa Piacenza: 2-2, un pari che vale oro

Sono circa 500 i tifosi giunti da Piacenza per sostenere la Lupa. Ennesima dimostrazione di attaccamento da parte della città, sempre più innamorata di una squadra che si sta dimostrando meritevole dell’appellativo “superfantastica”. Il Piacenza...

Sono circa 500 i tifosi giunti da Piacenza per sostenere la Lupa. Ennesima dimostrazione di attaccamento da parte della città, sempre più innamorata di una squadra che si sta dimostrando meritevole dell’appellativo “superfantastica”. Il Piacenza si affida ancora al modulo 3-4-3, con tridente offensivo composto da Arena, Franzese e dalla giovane rivelazione Minasola, ma sono 90' di fatica quelli che attendono i biancorossi costretti a rincorrere sempre il risultato fino al 2-2 che Cavicchia trova in rovesciata in pieno recupero. Un pareggio che sorride, per come andato il pomeriggio, alla Lupa Piacenza perché le dirette rivali Rolo e Correggese perdono rispettivamente contro Bibbiano e Folgore Bagno mentre il Lentigione non va oltre a un pareggio. A conti fatti, dunque, i biancorossi rimangono in vetta e incrementano il proprio vantaggio portandosi a +4 sulla Correggese.

PRIMO TEMPO - I ritmi sono da subito elevati e a pochi istanti dal fischio d’inizio la Lupa è subito minacciosa. Franzese s’invola indisturbato verso la porta avversaria, si aggiusta il pallone e sembra un gol fatto, ma non è così: Indolfi Raia si supera e respinge il tiro con un miracoloso intervento di piede. La partita è spumeggiante e alla prima controffensiva dei padroni di casa (al 3’) questi si portano in vantaggio. Pin dalla corsia offensiva di destra mette una palla al centro rasoterra, sull’assist si avventa Bonomi per il quale è facile battere Bissolotti di tap-in. La Lupa non ci sta e, in un campo di gioco che non permette grandi tecnicismi, prova a reagire con la consueta grinta. Al 17’ viene annullato per fuorigioco l’1-1 ad Arena, ma la decisione arbitrale, seppur di poco, sembra essere corretta. Due minuti più tardi Franzese viene pescato al limite da un intelligente appoggio di Minasola, il numero “10” piacentino però, da buona posizione, calcia debole e poco angolato. Tutto facile per Indolfi Raia. Gli attacchi dei ragazzi di Viali sono continui e al 25’ i biancorossi sono nuovamente vicini al pareggio con Cavicchia, la sua inzuccata sembra destinata nel sacco, ma il portiere locale è davvero in stato di grazia e sventa in angolo il pericolo. I biancazzurri non rimangono certo a guardare, si difendono molto bene e ripartono con velocità. Sfiorano pure il raddoppio con un tiro da fuori di Grillo, alla mezz’ora, finito a lato di poco. I minuti scorrono, la spinta della Lupa sembra esaurirsi, ma invece non è così. Al 42’ infatti, Franzese cerca con un pallone rasoterra Passera - appostato appena entro l’area, decentrato a sinistra – gran sinistro di quest’ultimo sotto il “sette” e 1-1. Meritato. Il primo tempo finisce qua.

SECONDO TEMPO – I biancorossi partono con il piglio giusto e, dopo solo tre giri di lancetta, sfiorano il gol del sorpasso. Franzese impegna il portiere con una punizione insidiosa, sulla respinta si avventa Volpe che lascia partire una potente rasoiata, purtroppo però la conclusione sbatte su Arena che era nei pressi della linea di porta. Il terreno di gioco, con il passare dei minuti, peggiora le sue condizioni e a risentirne è il gioco che diventa sempre più maschio, ma sempre meno tecnico. Nella fase centrale della frazione le azioni in linea sono davvero poche e l’unico episodio da raccontare è una bella conclusione di Volpe, neutralizzata con i pugni da Indolfi Raia al 64'. Al 72’ si sveglia il Pallavicino, fino a quel momento inoffensivo, con un diagonale di Borella che si spegne a lato di un nulla. Appena due minuti dopo, Pin s’inventa un gran tiro dalla distanza che sorprende Bissolotti e finisce in rete dopo aver accarezzato il palo. Per i biancorossi è uno shock e Viali prova a cercare maggiore peso offensivo inserendo Lucev per Fumasoli. Franzese e compagni non si danno per vinti, si spingono generosamente in avanti ma sono visibilmente lunghi e stanchi. Il Piacenza attacca, ma è il Pallavicino a fare male o comunque ci va molto vicino; al 42’ Borella potrebbe chiudere i conti quando soffia il pallone a Passera e si presenta tutto solo davanti a Bissolotti, ma il numero “uno” biancorosso si supera e sventa la minaccia con una grande parata.
La partita sembra avviarsi ad una amara sconfitta per la Lupa, ma nel recupero succede l’incredibile. Tutto il Piacenza riversato nell’area di rigore, tre angoli consecutivi, sui primi due le deviazioni in mischia vengono salvate miracolosamente da Indolfi Raia (migliore in campo in assoluto). Al terzo corner, Cavicchia s’inventa una spettacolare rovesciata: traversa-gol e lo stadio di Busseto si trasforma in una bolgia. La partita finisce qua.

La Lupa non ha giocato una delle sue migliori partite, penalizzata dal campo in condizioni difficili e sicuramente ostacolato da un avversario tosto e molto ben messo in campo. Il pareggio ci può stare anche se, bisogna dire, quest’oggi se a qualcuno va stretto il risultato questo è proprio il Pallavicino. Rimane comunque emozionante il modo rocambolesco con il quale i biancorossi hanno riagguantato il pari, simbolo di quanto la squadra di Viali abbia un carattere da capolista.

Dal nostro inviato a Busseto
Marcello Astorri
(foto Spreafico)



PALLAVICINO – LUPA PIACENZA 2-2
Primo tempo 1-1


Pallavicino – Indolfi Raia, Di Mauro (50’ Zanni), Rainieri, Nadotti, Lovattini, Delnevo, Pin (75’ Armani), Grillo, Borella, Chatara, Bonomi (90’ Arata). All. Ciceri.

Lupa Piacenza – Bissolotti, Cavicchia, Fumasoli (78’ Lucev), Tignonsini, Tognassi (73’ Pellacini), Commisso, Volpe, Passera, Arena, Franzese, Minasola (62’ Malvicini). All. Viali

Arbitro: Baldi di Bologna assistito da Mazzarella F. e Mazzarella S. di Bologna.

Marcatori: 3’ Bonomi, 42’ Passera, 74’ Pin, 93’ Cavicchia.

Ammoniti: Grillo, Fumasoli, Commisso, Cavicchia.

Note: Giornata di sole con temperatura fresca. campo pesante e fangoso ma praticabile. spettatori: 800 circa di cui 500 da Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavicino-Lupa Piacenza: 2-2, un pari che vale oro

SportPiacenza è in caricamento