menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Natalino Gottardo in una foto di qualche anno fa

Natalino Gottardo in una foto di qualche anno fa

Lutto per il calcio piacentino: ci ha lasciato Natalino Gottardo

Grande protagonista del Piacenza di Loschi e Gibì Fabbri, è stato anche allenatore della Primavera biancorossa che poteva contare su Pippo Inzaghi

Il calcio piacentino è in lutto. Oggi ci ha lasciato Natalino Gottardo, indimenticato giocatore del Piacenza ai tempi di Loschi, protagonista della spettacolare formazione allenata in panchina da Gibì Fabbri che conquistò la promozione in Serie B e mostrò un calcio all'avanguardia. Attaccante di ottimo livello, in biancorosso segnò 35 reti, ma fu protagonista anche come allenatore della Primavera che lanciò, fra gli altri, Pippo Inzaghi. Sessantasette anni, Gottardo da tempo lottava contro una malattia; dopo l'esperienza in biancorosso è stato allenatore anche di Fiorenzuola, Cortemaggiore e Gragnano.

IL CORDOGLIO DELL'ASSESSORE MASSIMO POLLEDRI

“La scomparsa di Natalino Gottardo ha suscitato una commozione sincera, che
racchiude l’affetto della città per un giocatore simbolo della storia del Piacenza
Calcio e di una delle sue pagine più belle”. Così l’assessore allo Sport Massimo
Polledri ricorda l’attaccante biancorosso, sottolineando come sia “ancora forte e vivo
il trasporto per quella squadra che negli anni ’70 fece sognare i suoi tifosi, ma
altrettanto intenso è il ricordo di un bravo calciatore, Natalino Gottardo, che in campo
non si tirava mai indietro e che la nostra città, dove lui aveva scelto di vivere, porterà
sempre nel cuore”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento