Questo sito contribuisce all'audience di

Viali: «Ogni partita può cambiare il nostro destino»

In 180’ il Pro Piacenza ha tirato fuori tutto quello che in stagione si era visto a sprazzi: determinazione nei momenti cruciali e gol. La doppia trasferta di Bergamamo e Bassano era inquadrata come un ostacolo dalle mille insidie per i rossoneri...

William Viali (foto sportpiacenza.it)
In 180’ il Pro Piacenza ha tirato fuori tutto quello che in stagione si era visto a sprazzi: determinazione nei momenti cruciali e gol. La doppia trasferta di Bergamamo e Bassano era inquadrata come un ostacolo dalle mille insidie per i rossoneri, saltato di slancio con 6 punti e ora la squadra di Viali punta davvero alla salvezza diretta a patto che non si allenti la guardia nelle ultime quattro giornate. Perché? Bastano i conti: il Pro Piacenza (34) si trova a un solo punto dalla salvezza diretta occupata da Renate, Lumezzane e Giana Erminio (35), ma contro il Renate i piacentini giocano tra 24 ore al Garilli e a Lumezzane vanno nell’ultima giornata l’8 maggio. Chiaro che i due scontri diretti saranno fondamentali ma per mettere la freccia bisogna iniziare col vincere contro il Renate sabato pomeriggio in casa (ore 17.30), tenere botta con SudTirol e Mantova, e piazzare infine il colpaccio a Lumezzane.

VIALI - Il Pro Piacenza è un animale strano, da trasferta, dove ha vinto la bellezza di 6 volte con un ritmo da playoff mentre tra le mura di casa si conta solo una vittoria e qui ci sono le note dolenti, perché al Garilli i rossoneri hanno una media punti da retrocessione diretta: solo la Pro Patria ha fatto peggio. «Sono tutti discorsi che non valgono più - spiega William Viali alla vigilia - adesso l’unica cosa che conta davvero è vivere ogni singola partita come se fosse un campionato intero. Ad ogni giornata la classifica si può ribaltare, l’avevo detto a settembre e lo sottolineo oggi: questa Lega Pro A, in chiave salvezza, si deciderà nelle ultime giornate». E il Pro Piacenza ci arriva con i muscoli tirati a lucido, forte di 6 punti punti ottenuti a Bergamo e a Bassano. «Stiamo bene e siamo consapevoli che, per battere il Renate, servirà una prestazione ancora migliore di quella vista sei giorni fa a Bassano. Gli scontri diretti hanno sempre una carica particolare, il peso dei punti in palio si farà sentire nell’atteggiamento in campo dove noi dovremo mettere capacità di soffrire ed equilibrio psicologico». Tradotto: servirà pazienza per sbloccare un match che si preannuncia chiuso ed estremamente tattico.
«E’ un appuntamento fondamentale per entrambi - chiude Viali - e andrà vissuto al cento per cento senza condizionamenti o paure». Fumagalli squalificato è un problema in più per i rossoneri che recuperano Barba ma temono di perdere Aspas. «Bertozzi ha trovato davanti Fumagalli che è un top player per la categoria, altrimenti avrebbe giocato lui quest’anno. Conosco le sue capacità ed è un ragazzo sereno che può fare bene. Aspas? Ha avuto qualche problema, è ancora in dubbio».

Probabile formazione Pro Piacenza: Bertozzi, Cardin, Calandra, Gomis, Sall, Bini, Rantier, Carrus, Speziale, Schiavini, Barba. Indisponibili: nessuno. Squalificati: Fumagalli. Ballottaggio: Schiavini-Aspas 70%-30%.
Leggi qui il programma della 31esima giornata di Lega Pro A e la classifica aggiornata.

LE PROSSIME PARTITE - Sabato 16 aprile Pro Piacenza-Renate (ore 17.30). Domenica 24 aprile Mantova-Pro Piacenza (ore 18). Sabato 30 aprile Pro Piacenza-SudTirol (ore 14.30). Domenica 8 maggio Lumezzane-Pro Piacenza (ore 15).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento