Questo sito contribuisce all'audience di

Viali: «E' colpa mia». Lampo Alessandro. Pagelle

Doveva e poteva essere l’occasione di portare a casa i tre punti dopo un digiuno fin troppo lungo. Ma tra i due Pro termina con un nulla di fatto che serve decisamente a poco. Per non dire a nulla. La magia di Alessandro illude dopo una mezz’ora...

William Viali-42
Doveva e poteva essere l’occasione di portare a casa i tre punti dopo un digiuno fin troppo lungo. Ma tra i due Pro termina con un nulla di fatto che serve decisamente a poco. Per non dire a nulla. La magia di Alessandro illude dopo una mezz’ora di pochezza assoluta, Montini riporta i rossoneri sulla terra. Nella ripresa la Pro Patria riparte spesso e volentieri mentre Bini e compagni faticano ad uscire dalla propria metà campo e a fare movimenti senza palla. Un bicchiere decisamente mezzo vuoto soprattutto dopo la vittoria dell’Albinoleffe sul Cuneo nel pomeriggio.

«TROPPI ERRORI» – E’ un mister Viali che non cerca nessun alibi nel post partita contro la Cenerentola del campionato. «Se ci sono molte prestazioni sotto la media la responsabilità è comunque colpa dell’allenatore: abbiamo fatto meno di quanto facciamo di solito». Sul banco degli imputati finiscono i tanti errori in fase di impostazione e la prestazione sotto tono dell’intero undici. «É palese che oggi rispetto al solito sotto l’aspetto tecnico c’è stata cattiva prestazione – commenta il mister rossonero – siamo andati in vantaggio meritatamente nel primo tempo ma sul primo calcio piazzato concesso abbiamo subito gol». L’analisi di Viali passa alla ripresa dove il Pro ha faticato molto ad uscire dalla propria metà campo. «Il gol di Montini ha cambiato l’atteggiamento degli avversari: nel secondo tempo abbiamo faticato ad aprire spazi – conclude il mister –La squadra era consapevole dell’importanza della gara ma ha steccato: fa parte del gioco. Abbiamo ancora sei scontri diretti da giocarci cercando di tirare fuori il massimo».

«MIGLIORARE NEGLI EPISODI» – Anche capitan Bini non cerca scuse dopo il pareggio interno rimediato contro l’ultima della classe. « É difficile commentare una partita del genere: la aspettavamo per dare una svolta al girone di ritorno ma è palese che non abbiamo fatto bene come nelle ultime uscite. Loro si chiudevano bene, nel secondo tempo abbiamo cercato spesso le verticalizzazioni ma non abbiamo inciso». La chiave di volta secondo il centrale rossonero? «Dobbiamo migliorare negli episodi che hanno determinato le ultime partite. Siamo un delusi per non aver conquistato i tre punti ma dobbiamo ripartire perché possiamo portare a casa i tre punti contro qualsiasi squadra».
Nicolò Premoli

LE PAGELLE DI NICOLO’ PREMOLI

FUMAGALLI 5,5 – Sul gol di Montini deve rimproverare la difesa ma dà comunque l’impressione di tuffarsi con un pizzico di ritardo.

CALANDRA 5,5 – Si limita a rintuzzare le iniziative avversarie ma, diversamente dal solito, non si vede mai in avanti a dare supporto alla manovra.

BINI 6 – Gli attaccanti della Pro Patria non fanno molta paura: il gol di Montini nasce da un’erronea lettura dell’azione sul cross di Santana ma non perde l’uomo nell’occasione.

PIANA 6 – Idem come Bini. Nel pomeriggio contro la Cenerentola non concede molti spazi alle trame offensive degli ospiti.

RUFFINI 5,5 – Senz’ombra di dubbio un pomeriggio piuttosto tribolato per il giovane terzino. Spesso in ritardo sul pallone rischia di complicarsi la vita in almeno tre occasioni. Buona una chiusura nel finale.

ASPAS 5,5 – Nei primi minuti si dà parecchio da fare a metà campo ma con lo scorrere del tempo il suo apporto diventa sempre più labile (81’ MAIETTI SV)

CARRUS 5 – La bilancia dei passaggi pende decisamente verso il piatto degli appoggi sbagliati. Fatica parecchio anche davanti alle situazioni più semplici.

BARBA 5,5 – Non è il solito Barba: trova con difficoltà la giusta posizione in campo e non offre il consueto apporto di quantità per la causa rossonera.

RANTIER 5,5 – Tenta di aprire la difesa ospite con qualche accelerazione nella prima mezz’ora ma finisce per essere troppo isolato, soprattutto nella ripresa (80’ SPEZIALE SV)

ALESSANDRO 6,5 – Tira fuori dal cilindro un destro da fermo dai venticinque metri di rara bellezza nella pochezza generale. Nella ripresa però sparisce dai radar.

ORLANDO 5 – Ha l’alibi dei pochi palloni giocabili ma, in una partita dove servivano i tre punti, fatica tremendamente a trovare la via della porta (86’ CASSANI SV)

VIALI 5,5 – Si assume le responsabilità per la vittoria mancata. Prova a cambiare volto all’attacco ma è decisamente tardi per pensare di trovare una reazione.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento