menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
William Viali, la prossima stagione allenerà il Pro Piacenza (foto Spreafico-Galli)

William Viali, la prossima stagione allenerà il Pro Piacenza (foto Spreafico-Galli)

Pro Piacenza - Viali: «Bella occasione». Piace Volpe

Riparte da William Viali in panchina la stagione del Pro Piacenza, come avevamo anticipato nella giornata di martedì, un accordo lampo trovato proprio lunedì sera al termine del CDA della società rossonera dove si è ratificata la decisione di...

Riparte da William Viali in panchina la stagione del Pro Piacenza, come avevamo anticipato nella giornata di martedì, un accordo lampo trovato proprio lunedì sera al termine del CDA della società rossonera dove si è ratificata la decisione di proseguire nel progetto rossonero e si è preso atto dell'addio del tecnico Arnaldo Franzini, passato insieme al capitano Luca Matteassi e a Jacopo Silva ai cugini biancorossi in Serie D. Ma non c'è solo Viali nel taccuino del ds Riccardo Francani, che è partito a mille all'ora per allestire la prossima formazione, che verosimilmente sarà un bel mix di giovani con qualche giocatore di esperienza.
Tra questi il talentuoso centrocampista Gianluca Barba, l'Atalanta ha dato il via libera per lasciarlo ancora in prestito al Pro nella prossima stagione, società che ha messo anche gli occhi su uno svincolato di lusso in casa Piacenza: Francesco Volpe, a cui non è stato proposto il rinnovo del contratto.

Il portiere Alfonso invece potrebbe andare al SudTirol (gli è stato offerto un biennale), Bacher potrebbe firmare per il Pisa e su Porcino ha posato gli occhi il Cittadella. Schiavini, Ballarini e Bini invece hanno un altro anno di contratto col Pro e possono rimanere.
«Sono molto felice perché comunque aspettavo la chiamata per allenare nei professionisti da quando ho iniziato - sono le prime parole di Viali - è una bella occasione e ho grande entusiasmo. Ho seguito moltissimo i due gironi di Lega Pro, A e B, allo stesso modo: sono diversi tra loro. Nel girone del Nord ci sono investimenti importanti e la qualità media delle squadre è molto alta, nel girone del Centro Italia invece c'è più equilibrio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento