Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Pea: «Uscito l'orgoglio». Pagelle

Non è forse stata la settimana più tranquilla per mister Pea. Una settimana trascorsa tra dichiarazioni e smentite con l’infermeria sempre più piena. L’allenatore rossonero parla della vittoria dei suoi ragazzi mettendo l’accento...

Pro Piacenza - Pea: «Uscito l'orgoglio». Pagelle - 1
Non è forse stata la settimana più tranquilla per mister Pea. Una settimana trascorsa tra dichiarazioni e smentite con l’infermeria sempre più piena. L’allenatore rossonero parla della vittoria dei suoi ragazzi mettendo l’accento sull’atteggiamento della squadra. «Ho visto molta concretezza, molto spirito di sacrificio: la squadra ha dimostrato parecchia combattività resistendo al forcing finale della Viterbese».
La necessità ha spinto a rispolverare Aspas in difesa e finalmente si è visto Pugliese a metà campo. «Aspas ha portato molta esperienza nel reparto arretrato, Pugliese è stato un ottimo combattente insieme a Rossini: questo ci ha consentito di far giocare più liberamente Cavalli. La squadra non ha mollato: mancava sempre qualcosina per portare a casa il risultato. Oggi in alcuni momenti siamo stati fortunati, in altri abbiamo tenuto testa ad una squadra con individualità importanti».
Arriva infine un brevissimo commento sulle vicende della settimana. «Il presidente Burzoni, come ho già detto, ha fatto un gesto nobile. Quando parlo di guardare in faccia alla realtà dico semplcemente che giudicare la partita è una cosa che in pochi sanno fare, al di là del risultato finale».

«E’ USCITO L’ORGOGLIO» - Il suo nome tra i marcatori mancava da parecchio, oggi però Pesenti è tornato finalmente a timbrare. «Sono molto soddisfatto per la mia prestazione dopo le giornate di squalifica e la prestazione di Prato. Sono contento che la squadra abbia tirato fuori l’orgoglio necessario per portare a casa la vittoria».
Forse è servito anche l’intervento negli spogliatoi del presidente. «La scossa di Burzoni ci è servita tanto: in alcuni momenti il presidente deve portare entusiasmo e tranquillità alla squadra. Abbiamo purtroppo avuto episodi sfavorevoli, oggi è andata meglio a noi: siamo un grande gruppo». La dedica per il gol? «Dedico questa rete alla mia ragazza Micol e ai compagni che mi hanno consentito di segnare: una punta non fa mai gol da sola».
Nicolò Premoli

LE PAGELLE DI NICOLO’ PREMOLI

FUMAGALLI 6 – Il cross di Pandolfi sorprende un po’ tutti ma le sue responsabilità sono decisamente limitate. A referto due parate non troppo semplici ma nemmeno impossibili.

CALANDRA 6,5 – Si ritrova a giocare in un ruolo piuttosto difficile da interpretare, soprattutto dopo parecchie giornate di panchina e con un’avversaria di certo non facile da affrontare: firma un’ottima prestazione.

BINI 6,5 – Ha il compito di guidare una difesa del tutto inedita. Supera la prova nel migliore dei modi riuscendo a contenere gli attaccanti avversari.

ASPAS 7 – Schierato in posizione di difensore centrale, si immola in almeno due occasioni riuscendo a chiudere lo specchio agli attaccanti ospiti.

SANE 6 – Prova del tutto sufficiente quella offerta dal terzino senegalese sull’out sinistro. Quando è chiamato in causa se la cava senza patemi.

CAVALLI 6 – Preciso nei passaggi, puntuale negli interventi. Si piazza davanti alla difesa e dirige il traffico senza particolari apprensioni.

ROSSINI 6,5 – Corre per tutto il centrocampo pressando senza soluzione di continuità. Talvolta si fa pure trovare in avanti. Ed è proprio una sua scorribanda che regala il gol dell’uno pari al Pro (dal 81’ GOMIS SV)

PUGLIESE 6,5 – Viene da chiedersi perché non abbia trovato spazio fino ad ora. Svaria in tutta la metà campo tenendo in apprensione la mediana della Viterbese e si fa trovare al posto giusto quando deve difendere.

CARDIN 6,5 – La corsia di destra è affar suo. Riesce a contenere Belcastro che talvolta allarga sulla sua fascia e si propone in avanti con un paio di cross interessanti.

PESENTI 7 – Sembra quasi un altro giocatore rispetto alla scorsa settimana. Svaria su tutto il fronte dell’attacco rossonero provando ad aprirsi qualche spazio. Nella ripresa prima trova sulla sua strada Iannarilli poi lo fulmina da due passi.

CASSANI 6 – Si impegna a più non posso ma la difesa della Viterbese riesce a contenerlo bene: da un suo pallone “ciccato” nasce l’assist per Rossini (dal 66’ MARRA SV – Non riesce a mettersi in mostra).

PEA 6,5 – Il 3-5-2 è forse il modulo che meglio si adatta ai giocatori a sua disposizione. Tira (finalmente) fuori dal cilindro Pugliese che a centrocampo dimostra di avere il passo giusto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento