menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
William Viali-23

William Viali-23

Pro Piacenza nella tana del Giana: «Match complicato»

E' già tempo di rifinitura per il Pro Piacenza che sabato sera affronta in trasferta il Giana Erminio (ore 20.30 a Gorgonzola) senza Barba, ancora fermo ai box, con Sall che rientra tra i convocati mentre per Aspas si prenderà una decisione solo...

E' già tempo di rifinitura per il Pro Piacenza che sabato sera affronta in trasferta il Giana Erminio (ore 20.30 a Gorgonzola) senza Barba, ancora fermo ai box, con Sall che rientra tra i convocati mentre per Aspas si prenderà una decisione solo nelle ore precedenti alla gara. Lo spagnolo, uscito anzitempo nel match contro il Cittadella, è stato tenuto a riposo precauzionale e se non dovesse farcela al suo posto potrebbe partire Schiavini. In attacco ballottaggio tra Rantier e Bignotti col francese favorito per una maglia da titolare.
«A Cittadella abbiamo disputato un'ottima partita - ha detto William Viali alla vigilia - però ho voluto mettere l'accento sul fatto che, quando giochi in quel modo, i tre punti alla fine devi portarli a casa e noi in questo dobbiamo migliorare. Ha ragione Bini quando dice che la squadra è in crescita ma deve essere più brava nel gestire i momenti della partita. E' un aspetto su cui stiamo lavorando e ovviamente ci vuole del tempo: siamo insieme da pochi mesi».
«Contro il Giana Erminio - prosegue il tecnico dei piacentini - mi aspetto una partita tatticamente complessa, loro sono una squadra che smorza gli avversari lungo tutto il campo e davanti hanno due giocatori come Bruno e Gasbarroni che sono in grado di trovare la giocata vincente in qualsiasi istante. Inoltre spesso hanno ribaltato l'esito delle loro partite nei minuti finali, segnale di come stiano bene fisicamente e cerchino il risultato fino all'ultimo istante».

Intervistato nelle ultime ore dal quotidiano tuttolegapro.it, il presidente del Pro Piacenza, Domenico Scorsetti, ha invece spiegato le motivazioni che hanno spinto la società piacentina a chiedere ricorso al Coni sul sistema delle retrocessioni di Lega Pro per la stagione 2015/2016. Al momento sono previste nove retrocessioni, tre dirette (l'ultima di ogni girone) e sei attraverso i playout.
Il Pro Piacenza però chiede, affinché venga ristabilito il format di 60 squadre (e non 54 come sono oggi), solamente tre retrocessioni per questa stagione.
«Chiediamo, semplicemente, che siano applicate le norme scritte nelle NOIF. Il 4 settembre, a stagione iniziata, la FIGC ha cambiato le carte in tavola - ha detto Scorsetti a Tuttolegapro - in maniera per me irregolare. Un conto è giocare un campionato a 20 club e un conto farlo a 18. Io devo saperlo prima di iscrivermi, così so come muovermi e se partecipare al campionato. Per tornare a 60 club, come stabilito dai regolamenti, bisogna diminuire il numero delle retrocessioni da nove a tre club».
Infine la Lega ha stabilito l'anticipo al 10 ottobre della sesta giornata di Lega Pro A; Pro Piacenza-Alessandro si giocherà sabato prossimo allo stadio Garilli (ore 17.30).

Probabile formazione Pro Piacenza - Fumagalli; Rieti, Piana, Bini, Ruffini; Maietti, Carrus, Schiavini; Rantier, Cristofoli, Alessandro. Indisponibili: Barba. In dubbio: Aspas. Squalificati: nessuno. Ballottaggi: Rantier-Bignotti 60%-40%, Schiavini-Aspas 70%-30%.
Leggi qui il programma completo della quinta giornata di Lega Pro A e la classifica aggiornata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento