Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza mai in partita, il Padova vince 2-0

Doveva essere una partita di sacrificio ma l’esito non è certo quello sperato alla vigilia. A Padova il Pro regge solo un tempo e non riesce ad arginare le scorribande di una batteria di attaccanti decisamente ispirata che vede in Neto Pereira...

Pro Piacenza mai in partita, il Padova vince 2-0 - 1
Doveva essere una partita di sacrificio ma l’esito non è certo quello sperato alla vigilia. A Padova il Pro regge solo un tempo e non riesce ad arginare le scorribande di una batteria di attaccanti decisamente ispirata che vede in Neto Pereira giocatore di categoria superiore. I rossoneri partono bene dando l’impressione di poter costruire qualcosa di concreto in avanti. E’ però solo un miraggio che si perde dopo quindici minuti dietro le nubi dell’Euganeo. Fumagalli salva i suoi in due occasioni e prova a reggere l’urto di un Padova che cresce con il passare dei minuti e manda in tilt il Pro che non riesce minimamente a reagire dopo il raddoppio di Petrilli. La sola conclusione del giovanissimo Cassani non basta a redimere una squadra rinunciataria che dopo il primo quarto d’ora non è mai stata in partita. C’è quindi ben poco da salvare in vista dalla gara contro la Reggiana: imperativo sarà cancellare la ripresa dell’Euganeo e ripartire proprio da quei quindici minuti in avvio. Un avvio che era riuscito a sorprendere una squadra attrezzata come il Padova.

FORMAZIONI – Sono due le novità nella formazione rossonera rispetto all’esordio casalingo contro il Pordenone: Bini rientra dalla squalifica mentre Maietti prende il posto di Russo che si accomoda quindi in panchina. Per il resto nessuna variazione: Fumagalli in porta, coppia centrale composta da Bini e Piana con Calandra sull’out destro e Ruffini su quello sinistro. A centrocampo si rivede Aspas insieme a Maietti e Carrus. In avanti il tridente titolare: Cristofoli perno centrale e gli esterni Alessandro e Rantier pronti a premere sulle fasce.
Il Padova di mister Parlato risponde con un 4-2-3-1, la stessa formazione che ha ottenuto un punto a Reggio Emilia. A difendere i pali Petkovic dietro la linea difensiva composta da Dionisi, Diniz, Fabiano e Favalli. A rinforzare la diga difensiva, sulla linea dei mediani ecco la coppia Bucolo-Corti. In avanti spazio ad una batteria piuttosto pericolosa: dietro alla punta Neto Pereira ci sono Cunico al centro con Petrilli e Bearzotti più esterni.

RIGORE, ANZI NO – Passano soltanto due minuti e dopo uno scambio tra Neto Pereira e Bearzotti è Piana a farsi vedere nell’area avversaria. Punizione dalla destra ed il difensore che cade su un contrasto. L’azione è piuttosto dubbia ma l’arbitro non concede il rigore. I primi minuti sono vibranti ed intensi con il Pro che prova a costruire gioco in velocità ed il Padova che risponde con alcune azioni sull’out di sinistra firmate Petrilli. Si pecca però di precisione soprattutto negli ultimi metri e nessun pericolo arriva dalle parti di Fumagalli e Petkovic.

SALVA FUMAGALLI – Il primo tiro in porta arriva al diciannovesimo minuto: cross dalla destra di Cunico per Neto Pereira che si coordina e gira in porta in semi-rovesciata. Nessun problema per Fumagalli che para a terra. Dopo le folate offensive dei minuti iniziali il Pro si ritrova a difendere con ordine ma perde la spinta in avanti. Al trentunesimo Bearzotti ha sui piedi la prima grande occasione della gara: corner dalla sinistra, girata al volo del numero 7 biancoscudato e Fumagalli che devia con un grande riflesso. Sul corner successivo Favalli calcia direttamente in porta ed ancora una volta il numero uno rossonero sventa la minaccia. Il primo tiro in direzione di Petkovic è invece di Aspas: una conclusione dalla distanza che però finisce decisamente lontana dallo specchio. Il primo tempo si conclude dopo due minuti di recupero: nonostante l’inizio promettente lo spettacolo è decisamente poco e le reti restano inviolate.

PADOVA IN AVANTI – Dopo l’intervallo sono gli stessi ventidue giocatori del primo tempo a rientrare in campo. Il Pro prova a cambiare marcia con un paio di scorribande di Alessandro che prova a scrollarsi di dosso un primo tempo decisamente avaro di occasioni. Sono però i padroni di casa a passare in vantaggio. Neto Pereira si conquista un corner. Batte Favalli e Fabiano riesce a trovare il corridoio giusto: il suo colpo di testa non lascia alcuno scampo a Fumagalli. L’attaccante brasiliano insiste e prova anche l’uno contro uno con Bini: tiro ad incrociare e palla che sfila poco distante dalla porta di Fumagalli.

RADDOPPIO DI PETRILLI – Dopo la rete siglata da Fabiano il Padova cresce in fiducia ed intensità. Neto Pereira è una spina nel fianco della difesa rossonera e da una sua azione nasce il gol del raddoppio. L’attaccante brasiliano vede e serve Cunico che ha sulla sua destra Petrilli completamente libero. Tocco sotto e raddoppio del Padova che allunga il passo e mette alle corde il Pro. Dopo la rete di Petrilli Viali decide di giocarsi il doppio cambio: fuori Carrus e Rantier, dentro Cassani e Bignotti. Il cronometro gira ma il Pro sembra non avere nelle gambe il cambio di ritmo necessario a riaprire la partita: ci prova Bignotti ma l’unico effetto è quello di portare a casa un corner. Nel finale anche Cassani prova il tiro in porta ma la sfera finisce fuori. Nulla da fare per il Pro: all’Euganeo passa il Padova per 2-0.
Nicolò Premoli

PADOVA-PRO PIACENZA 2-0
(primo tempo 0-0)


PADOVA: Petkovic, Dionisi, Diniz, Fabiano, Favalli (82’ Anastasio), Bucolo, Corti, Bearzotti, Cunico (65’ Mazzocco), Petrilli, Neto Pereira (85’ Altinier). A disposizione: Favaro, Niccolini, Dell’Andrea, Giandonato, Ramadani, Turea, Cucchiara.
All.: Parlato
PRO PIACENZA: Fumagalli, Calandra, Bini, Piana, Ruffini, Aspas, Carrus (66’ Cassani), Maietti (87’ Schiavini), Rantier (66’ Bignotti), Cristofoli, Alessandro. A disposizione: Bertazzi, Rieti, Cauz, Russo, Martinez, Annarumma, Lombardi.
All.: Viali
ARBITRO: Guarino di Caltanissetta (assistenti: Bassutti di Maniago e Lipizer di Udine)
RETI: 54’ Fabiano, 63’ Petrilli
NOTE: AMMONITI: Diniz, Corti, Favalli (P), Alessandro, Bini, Ruffini (PP); ANGOLI: 9-3 per il Padova; RECUPERO: 2‘ pt, 3’ st; SPETTATORI: 3897
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento