Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Pea: «Mancata la malizia». Aspas: «Brutta prova». Pagelle e VIDEO

Il tecnico: «Non possiamo sempre andare a mille a questo punto della stagione ci sono partite che diventano difficili anche sul piano fisico». Bianco e Fumagalli i migliori, notte fonda per Cassani e Bazzoffia

Fulvio Pea in conferenza stampa

Un paio di occasioni per il Pro, anche belle, sprecate da Musetti e Martinez (a tempo scaduto), e una grande per la Lupa Roma con Fofana che sbaglia a porta vuota ma di mezzo c’è lo zampino di Fumagalli che salva tutto con un bel gesto tecnico. Il resto è noia in una partita che doveva dire molto e infine ha detto poco, il Pro si porta a casa un punto che lo mantiene nella zona playoff ma per il resto si vede che la squadra è stanca e sta pagando il periodo giocato ad altissimo regime.
Il primo a presentarsi in sala stampa è Aspas. «Concordo - dice il regista spagnolo - delle ultime partite giocate questa è stata forse la più brutta. Purtroppo sembra una frase fatta ma i primi caldi si sentono, anche i ragazzi più giovani faticavano a respirare in campo nel primo tempo, figuratevi noi vecchi - aggiunge ridendo. Sapevamo che era una gara difficile perché la Lupa Roma sta in una zona di classifica molto delicata, ogni confronto per loro è come una finale e inoltre, con i lanci lunghi dalla difesa, hanno espresso un gioco che a noi dava molto fastidio. Pesenti? Ci sono tanti che possono fare gol al suo posto, chiaro che perdere un giocatore del suo calibro nel massimo momento di forma non ci ha aiutato. Ora ci mancano due punti per la salvezza, facciamoli e poi penseremo al resto».
Più morbida l’analisi di Fulvio Pea. «I ragazzi hanno dato tutto e sono dispiaciuti per questo pareggio - spiega il tecnico - io invece sono contento della prova che hanno offerto, non possiamo sempre andare a mille a questo punto della stagione ci sono partite che diventano difficili anche sul piano fisico. Forse stiamo pagando il grande dispendio di energie di gennaio e febbraio ma, a dicembre, quando abbiamo riprogrammato il tutto, sapevamo che potevamo arrivare un filo scarichi a questo punto. Ricordo a tutti - prosegue Pea - che l’obiettivo era salvarsi all’ultima giornata senza i playout: di partite ne mancano 7 e noi siamo a soli due punti dalla salvezza. Oggi abbiamo affrontato una squadra preparata come la Lupa Roma, in fondo tre occasioni nitide le abbiamo create, forse ci sono mancati un po’ di malizia e cinismo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le pagelle

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento