Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza, la Cremonese passa al Garilli (2-3)

Un Pro che fa, un Pro che disfa. Non ci sono mezze misure in una partita che riserva uno score zemaniano, con cinque reti concentrate nello spazio di quarantacinque minuti. La Cremonese sorprende il Pro: lo fa prima con Stanco e poi con Moro. La...

Pro Piacenza, la Cremonese passa al Garilli (2-3) - 1
Un Pro che fa, un Pro che disfa. Non ci sono mezze misure in una partita che riserva uno score zemaniano, con cinque reti concentrate nello spazio di quarantacinque minuti. La Cremonese sorprende il Pro: lo fa prima con Stanco e poi con Moro. La strada si fa in salita ma come accaduto solo sette giorni prima a Pistoia, i rossoneri non si demoralizzano: prima il rigore di Pesenti e poi l’esterno di Marchionni rimettono le cose a posto. Una rimonta che si consuma nel giro di due minuti e che regala più di qualche speranza ai ragazzi di Pea. La Cremonese però non ci sta, reagisce a sua volta e colpisce con Brighenti. La ripresa si apre con un paio di discese di Marchionni – migliore in campo per il Pro – che prova a ribaltare il risultato. L’emozione più grande però la riserva il finale: Girasole riesce a penetrare in area ma Ravaglia tocca di quanto basta per mettere in angolo. E’ l’ultima fiammata di una partita dove le difese non brillano, ma che la Cremonese riesce a controllare fino alla fine. Per Pea il “ritorno al passato” ha un sapore amaro ma il Pro ha dimostrato, ancora una volta, di avere gamba e cuore finchè c’è benzina nel serbatoio.

SENZA TREGUA – La gara che vede mister Pea affrontare il suo passato più recente si mette subito in salita per i colori rossoneri. All’ottavo è infatti la Cremonese a passare: cross di Salviato, Stanco beffa Bini e insacca di testa nell’angolino basso. Al quattordicesimo Porcari ci prova da fuori e conquista un angolo. Battuta nel mezzo, Fumagalli smanaccia fuori area ma c’è Moro che si aggiusta la sfera e trafigge il numero uno rossonero rimasto pochi passi lontano dalla porta. Per il Pro si fa ancora più difficile ma ci sono ancora più di settanta minuti da giocare. Lo sanno bene Pesenti e Marchionni. Il primo cade in area su contatto di Marconi e si conquista un rigore: è la seconda trasformazione consecutiva dopo quella di Pistoia. Non è finita qui. Passa un solo minuto e Sane mette in mezzo un pallone: in area c’è Marchionni che di esterno fa secco Ravaglia. La rimonta è compiuta ma il primo tempo del Garilli ha ancora qualcosa da dire. Azione corale della Cremonese con Procopio crossa, Stanco non trova il pallone che arriva dalle parti di Brighenti. E’ il quinto gol dei primi quarantacinque minuti, il nuovo vantaggio grigiorosso che punisce una difesa del Pro piuttosto statica nell’occasione.

NULLA DI FATTO – Se il primo tempo ha mostrato sprazzi di calcio alla brasiliana con reti su reti e qualche amnesia di troppo in difesa, la ripresa pare aprirsi sugli stessi ritmi del primo tempo. Marchionni al quinto si inserisce bene sulla fascia destra ma conclude alto. L’esterno rossonero sembra indemoniato: al dodicesimo si allarga sulla sinistra, brucia Salvato e mette in mezzo un pallone che Rossini non riesce a deviare in porta. Al quarto d’ora una girandola di cambi per entrambe le squadre con Pea che decide di lanciare Ferrara sulla destra e affidare le chiavi del centrocampo al rientrante Cavalli. A uscire è anche Marchionni, migliore in campo tra le fila del Pro: la ripresa, dopo gli sprazzi iniziali, si ravviva improvvisamente al giro di lancetta numero trentotto con Girasole che penetra in area e calcia a fil di traversa, Ravaglia sfiora con la punta delle dita e devia in corner. Nel frattempo Cavalli ha forse qualcosa da ridire con l’assistente dell’arbitro e si vede sventolare il rosso: il Pro resta in dieci davanti a cinque minuti di recupero.
Nicolò Premoli

PRO PIACENZA-CREMONESE 2-3
(primo tempo 2-3)


PRO PIACENZA: Fumagalli, Sane, Bini, Sall, Aspas (61’ Cavalli), Pesenti, Cardin, Gomis, Rossini, Marchionni (71’ Girasole), Marra (61’ Ferrara). A disposizione: Bertozzi, Calandra, Piana, Martinez, Pugliese, Cassani, Negro, Bazzoffia. All.: Pea.
CREMONESE: Ravaglia, Gemiti (4’ Procopio), Salviato, Lucchini, Brighenti, Stanco, Moro (61’ Polak), Marconi, Porcari, Pesce, Perrulli (73’ Cavion). A disposizione: Bellucci, Galli, Belingheri, Maiorino, Stanghellini, Scappini, Haouhache, Scarsella. All.: Tesser.
ARBITRO: Amoroso di Paola (assistenti: Lombardo di Sesto San Giovanni e Zingrillo di Seregno)
RETI: 8’ Stanco, 15’ Moro, 20’ Pesenti (R), 21’ Marchionni, 37’ Brighenti
NOTE: AMMONITI: Bini (P), Porcari, Polak (C); ESPULSO: Cavalli (P); ANGOLI: 8-3 per il Pro; RECUPERO: 2’ pt, 5’ st SPETTATORI: 789 (193 abbonati, 596 paganti)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento