menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Bini (foto Spreafico)

Francesco Bini (foto Spreafico)

Pro Piacenza - Bini: «Siamo più forti dell'anno scorso»

Al Pro Piacenza è cambiato tanto. Non c’è più Franzini, passato ai cugini del Piacenza, ma in panchina c’è William Viali. Molti dei protagonisti della passata stagione hanno cambiato maglia. Ma Francesco Bini, uno dei pochi reduci, è convinto di...

Al Pro Piacenza è cambiato tanto. Non c’è più Franzini, passato ai cugini del Piacenza, ma in panchina c’è William Viali. Molti dei protagonisti della passata stagione hanno cambiato maglia. Ma Francesco Bini, uno dei pochi reduci, è convinto di una cosa: «E’ presto per trarre conclusioni - attacca il difensore rossonero - ma qualitativamente siamo molto più forti dell’anno scorso».
Il diesse Francani, lavorando a fari spenti, come al solito ha piazzato colpi importanti: da Carrus a Rantier, passando per la riconferma di Alessandro, Barba dello stesso Bini e di Schiavini, per arrivare all’innesto di bomber Cristofoli. Non solo, anche Jonatan Aspas potrebbe aggiungersi nelle prossime ore: «Jonatan ha piedi fenomenali ed è un jolly molto prezioso - afferma Bini - spero tanto che rimanga con noi».

VIALI VS FRANZINI - Solo una manciata di allenamenti, ma Viali sembra aver fatto un’ottima impressione nello spogliatoio rossonero: «E’ uno con le idee molto chiare e mi sembra motivato. - racconta Bini - Non trascura i dettagli e sta cercando di lavorare sui concetti tattici. Per uno come me, che fa il difensore, è il massimo avere un tecnico che cura in modo scrupoloso la fase difensiva ed è stato a sua volta difensore. Cosa lo differenzia da Franzini? Viali, per quanto ho visto finora, è un grande motivatore e vive la gara molto intensamente. Ti sa trasmettere la carica agonistica. Franzini, invece, è una persona pacata e riusciva a infondere grande serenità».

PRIMA PARTITA - Domenica scorsa, contro la Pro Vercelli, è andata in scena la prima sgambata dei rossoneri. «Nel primo tempo abbiamo sofferto, pur tenendo bene il campo. Siamo stati piuttosto bravi nella fase difensiva, anche centrocampisti e attaccanti hanno aiutato nel modo migliore. La Pro correva più di noi, anche se nella ripresa siamo andati vicini alla vittoria. Credo che per noi sia ancora presto per esprimere giudizi, sarà molto più oggettivo il test contro il Fiorenzuola che è un avversario alla nostra portata».
Ma che cosa si aspetta Bini dalla prossima stagione? «A livello di squadra spero in una salvezza tranquilla. A livello personale, vorrei ripetere la stagione passata dove ho sempre giocato e segnato pure 3 gol».

I NUOVI COMPAGNI - Il difensore toscano, ma piacentino d’adozione, è molto impressionato dai nuovi acquisti. «Come mi è sembrato Carrus? E’ uno dei centrocampisti più forti con i quali abbia mai giocato. Dare la palla a lui è come metterla in banca, gioca con una tranquillità incredibile». C’è molta curiosità anche per Cristofoli, colosso in serie D, ma con esperienza limitata tra i professionisti: «Mi stupisco di come non fosse già tra i professionisti. E’ un attaccante forte fisicamente ed è abile di testa. Gioca sempre a uno e due tocchi e per un difensore, questo, è la cosa peggiore».


Marcello Astorri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento