Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza a caccia di punti contro il Savona

Dimenticare il brutto scivolone di San Marino e ripartire dalla prossima sfida interna (sabato ore 15 allo stadio Garilli) contro il Savona. Passa dal match contro i liguri il riscatto del Pro Piacenza, brutto e irriconoscibile sette giorni fa...

Pro Piacenza a caccia di punti contro il Savona - 1
Dimenticare il brutto scivolone di San Marino e ripartire dalla prossima sfida interna (sabato ore 15 allo stadio Garilli) contro il Savona. Passa dal match contro i liguri il riscatto del Pro Piacenza, brutto e irriconoscibile sette giorni fa, nonostante il pesante errore arbitrale che poteva incanalare la partita in un'altra direzione. Rigore non fischiato a parte, i rossoneri devono riprendere la corsa verso i punti al più presto perché la situazione, gravata dalla penalizzazione di inizio stagione, non permette - almeno per il momento - di tirare il fiato. Lo sa bene Arnaldo Franzini, che per sabato medita alcuni cambiamenti sia tattici sia di uomini.

«Ormai non torno più sugli errori degli arbitri - ci spiega il tecnico alla vigilia - anche se sono sotto gli occhi di tutti. Sabato scorso a San Marino abbiamo giocato solamente nei primi quindici minuti ed è troppo poco per poter sperare di ottenere un risultato. La squadra è mancata in tutto ma non mi sento di condannare i ragazzi per questo, fino ad oggi abbiamo sempre espresso un buon calcio interpretando le partite nel modo migliore, soprattutto contro Pisa e Prato, dunque un giro a vuoto può accadere. E' stata semplicemente la nostra peggior prestazione».

Franzini esclude un calo fisico dovuto alla partenza a razzo per recuperare la maxi penalizzazione. «Non credo nemmeno sia un problema di brillantezza, sette giorni prima avevamo fatto un gran secondo tempo contro il Prato, ripeto, per me a San Marino è stato un pomeriggio nato storto e finito peggio». E ora c'è il Savona. «Altra partita difficilissima per noi, come tutte del resto, dobbiamo scendere in campo ogni volta come se fosse un match decisivo e non è facile. Il Savona ha delle individualità molto forti, hanno cambiato poco rispetto alla passata stagione quando hanno giocato i playoff promozione. Per quanto ci riguarda, invece, sto valutando di cambiare qualcosa a livello individuale perché alcuni giocatori non sono al meglio, perciò queste scelte ricadranno anche sul modulo da utilizzare. Sono dubbi che mi porterò dietro fino all'ultimo». Unico indisponibile è il difensore Rieti fermato un turno dal giudice sportivo.

La probabile formazione del Pro Piacenza; difficile capire a quali cambi stia pensando Franzini. L'assenza di Rieti potrebbe portare all'impiego del 4-3-3 con Alfonso in porta, Sanè e Castellana sugli esterni, coppia centrale Silva-Bini. A centrocampo spazio a Porcino insieme ad Aliboni e Schiavini. In attacco Matteassi con Torri e Caboni.

LE ALTRE PARTITE - Nella 13esima giornata il Pro Piacenza sarà impegnato ancora una volta al sabato (15 novembre) in casa della Carrarese (ore 17) mentre la sfida l'Ascoli è in programma allo stadio Garilli domenica 23 novembre (ore 16). Gli altri appuntamenti di campionato sono: sabato 1 novembre a Teramo (ore 17) e sabato 8 novembre contro la Spal (14.30) a Piacenza.

IL PROGRAMMA - Queste le partite del decimo turno di Lega Pro Girone B: Pro Piacenza-Savona, Ascoli-Gubbio, Carrarese-Santarcangelo, Forlì-Lucchese, Grosseto-Spal, L'Aquila-Pisa, Pistoiese-Teramo, Pontedera-Prato, Reggiana-Tuttocuoio, San Marino-Ancona. Qui la classifica aggiornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento