Questo sito contribuisce all'audience di

Lega Pro - Pro Piacenza, a Prato serve una sterzata

La sconfitta contro la Carrarese - in una partita che era assolutamente da vincere per dare respiro alla classifica - ha appesantito l’aria in casa Pro Piacenza. Secondo quando detto dai dirigenti rossoneri il tecnico Fulvio Pea non è in...

Fulvio Pea, prima stagione sulla panchina del Pro Piacenza
La sconfitta contro la Carrarese - in una partita che era assolutamente da vincere per dare respiro alla classifica - ha appesantito l’aria in casa Pro Piacenza. Secondo quando detto dai dirigenti rossoneri il tecnico Fulvio Pea non è in discussione, tuttavia molto passa dalla prossima trasferta in casa del Prato. I toscani sono allo sbando, ultimi in classifica con 2 soli punti in 8 giornate (entrambi i pareggi sono arrivati in casa) e rappresentano la vittima ideale per il Pro Piacenza che ritrova finalmente l’attaccante Max Pesenti dopo le tre giornate di squalifica ma, soprattutto, deve ritrovare i tre punti perché nel turno successivo al Garilli ci sarà una sfida da bollino rosso contro la Viterbese, vera e propria rivelazione di questi mesi.

PEA - La testa inevitabilmente è tutta sulla sfida di Prato, i piacentini devono compiere un salto di qualità per uscire da questa situazione. «Ci manca, molto banalmente, di riuscire a realizzare le azioni che la squadra produce durante la partita. Se analizziamo le gare risulta che abbiamo concesso sempre poco e non abbiamo sfruttato al meglio quanto prodotto». In effetti i dati parlano chiaro, Prato-Pro Piacenza è anche la sfida tra i due peggiori attacchi del girone, ma i rossoneri domenica ritrovano Pesenti. «Ci sono giocatori che per esperienza e valore tecnico sono importanti per una squadra, però il calcio è un gioco di squadra e quando manca uno ce n’è un altro che lo sostituisce ed è giusto guardare sempre avanti, preoccupandosi di lavorare e, magari, con qualche episodio in più a nostro favore staremmo parlando di un’altra situazione».



BATTAGLIA E FIDUCIA - A Prato si preannuncia una vera battaglia, i toscani devono dare una svolta alla stagione e anche il Pro ha bisogno di punti. «Tutte le partite sono facili o difficili una volta che l’arbitro ha fischiato la fine, prima ci sono solo delle insidie e quella di Prato non è diversa dalle altre - prosegue Pea - noi le prepariamo sempre con la stessa attenzione. Possiamo giocarcela con tutti e sarà così anche domenica». Quanto è importante la fiducia della dirigenza in questo momento? «E’ importante e la sentiamo, ci confrontiamo sempre direttamente tutti insieme, squadra compresa».

COPPA ITALIA - Pro Piacenza che tornerà subito in campo mercoledì 19 ottobre allo stadio Garilli (ore 14.30) nel match di Coppa Italia (primo turno, gara unica) contro la Giana Erminio. La vincente affronterà l’Alessandria al secondo turno.

Probabile formazione Pro Piacenza - Fumagalli, Sane, Bini, Sall, Cardin, Cavalli, Aspas, Gomis, Pesenti, Bazzoffia, Marchionni. Squalificati: nessuno. Indisponibili: nessuno.

Leggi qui il programma completo della 9a giornata di Lega Pro A e la classifica aggiornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento