Questo sito contribuisce all'audience di

Lega Pro - Il Pro Piacenza domina il Grosseto

E’ un Pro che non finisce di emozionare e stupire. Dopo il triste epilogo della trasferta di Lucca, arrivano tre punti d’oro conquistati con le unghie e con i denti dai ragazzi di Franzini. Ancora una volta a fare la differenza è stato Alessandro...

Lega Pro - Il Pro Piacenza domina il Grosseto - 1
E’ un Pro che non finisce di emozionare e stupire. Dopo il triste epilogo della trasferta di Lucca, arrivano tre punti d’oro conquistati con le unghie e con i denti dai ragazzi di Franzini. Ancora una volta a fare la differenza è stato Alessandro, alla seconda doppietta consecutiva dopo il mirabolante esordio dell’Epifania. Questa volta però l’undici di Franzini ha saputo coniugare le iniziative dei singoli con una grande prova del collettivo: emblematico in questo senso Barba che si arrende soltanto ai crampi. Il punteggio finale di 4-2 smuove finalmente la classifica con il Pro che scavalca il San Marino schiodandosi dall’ultimo posto in graduatoria.

FORMAZIONI – Con il San Marino sconfitto dal Prato e il pareggio interno del Santarcangelo il Pro ha a disposizione un’ottima chance per agganciare il treno-salvezza. Franzini – dopo aver azzeccato la mossa Alessandro – fa esordire Barba che prende il posto di Marmiroli a metà campo. Per il resto il Pro è lo stesso sceso in campo a Lucca: in porta Alfonso dietro alla difesa composta da Castellana, Bini, Silva e Rieti. Con l’esordiente Barba a metà campo ci sono Schiavini e Porcino. Dietro alla coppia Alessandro-Speziale l’inossidabile Matteassi.
Mister Padalino, dopo il pareggio contro il Gubbio, risponde con un 3-5-2. Davanti a Baiocco la difesa a 3 con Legittimo, Morero e Elez. A metà campo Okosun, Volpe e Lugo con Formiconi e Verna sugli esterni pronti a scalare in difesa. In avanti Pichlmann e Gambino.

ALESSANDRO MAGNO
– Nemmeno il tempo di impostare la prima trama offensiva che il Pro Piacenza passa subito in vantaggio. I rossoneri conquistano una punizione da ottima posizione: sul pallone vanno Porcino e Alessandro che lascia partire una pennellata. Il pallone supera la barriera e sorprende Baiocco. Dopo quattro minuti il Pro è già in vantaggio ed è ancora una volta Alessandro a finire sul tabellino dei marcatori. Il Grosseto, scosso dalla rete subita in avvio, fatica a reagire.

PAREGGIO – Al 17esimo minuto dopo il corner battuto da Alessandro il pallone arriva a Matteassi che tenta il tiro a giro, di poco sopra la traversa. Nonostante il possesso palla del Pro, il Grosseto riesce a trovare il pari: Schiavini perde un pallone velenoso a centrocampo, Lugo Martinez verticalizza per Pichlmann che si infila nella difesa del Pro e fredda Alfonso. Il Grosseto prende coraggio premendo soprattutto sulla sinistra con i ragazzi di Franzini che provano a ripartire in contropiede.

REAZIONE PRO – Alla mezz’ora ci provano anche Formiconi che entra in area dalla sinistra, prova il dribbling ma conquista solo un corner ed Elez che su punizione sfiora il palo alla destra di Alfonso. Quando sembra essere il Grosseto ad avere in mano il pallino del gioco il Pro che trova le forze per reagire. Barba serve Speziale che supera il diretto marcatore e serve nel mezzo l’accorrente Alessandro che fulmina Baiocco con una bomba all’incrocio. Il Pro torna così in vantaggio quando mancano dieci minuti al termine della prima frazione.
Sulle ali dell’entusiasmo i rossoneri ci riprovano: Alessandro cambia gioco per Speziale che di tacco mette in mezzo per Matteassi. La conclusione del capitano trova la risposta di Baiocco che riesce a parare non senza difficoltà.
Le emozioni però non sono finite: al 41esimo Picklmann impegna seriamente Alfonso con un potente colpo di testa che l’estremo difensore del Pro respinge d’istinto. Dopo l’unico minuto di recupero concesso dall’arbitro il punteggio è di 2-1 con la seconda doppietta di Alessandro.

ANCORA EMOZIONI – Le due squadre scendono in campo senza cambi ed è subito il Pro che spinge sull’acceleratore alla ricerca del gol della sicurezza. Ci provano subito Speziale con una conclusione da fuori area che finisce alta sopra la traversa e Alessandro che tenta di penetrare in area dalla sinistra ma si allunga troppo il pallone. Il Grosseto si fa vedere dalle parti di Alfonso al settimo con Lugo che tenta la rovesciata chiamando il portiere rossonero alla deviazione in corner. Al decimo minuto però i ragazzi di Baiocco aggiustano la mira: Formiconi crossa, Rieti perde l’uomo e Gambino insacca con una girata che non lascia scampo ad Alfonso. La reazione del Pro passa per i piedi di Matteassi che chiama al grande intervento Baiocco con una conclusione al volo in area.
Quando il Grosseto sale la difesa del Pro balla parecchio: ci riprova ancora una volta Lugo Martinez che conclude sul palo più lontano spedendo il pallone di poco fuori. Il Pro però non si arrende e conquista una punizione sul vertice sinistro dell’area: Alessandro pennella un pallone d’oro per Bini che insacca di testa. Pro ancora avanti in una partita che non smette di stupire.

ALTA TENSIONE – Dopo sessanta minuti di grande intensità nessuna squadra sembra volersi arrendere: il Grosseto spinge nel tentativo di agguantare il pari ma il Pro non resta certo a guardare. L’undici di Franzini lotta su ogni pallone con il giovane Barba che, dopo parecchio lavoro sporco, cresce alla distanza proponendosi anche davanti e sbrogliando una situazione delicata quando mancano dieci minuti al termine. Franzini lo sostituisce solo all’85’ minuto per Sall, centrale proveniente da Parma.
Nonostante il grande dispendio di energie, quando mancano cinque minuti al fischio finale, Alessandro conclude nuovamente a rete su invenzione di Porcino ma Baiocco salva tutto.
Dopo due minuti però arriva il gol della tranquillità: Schiavini si inserisce sulla sinistra, entra in area e serve un pallone impossibile da sbagliare per Matteassi. E’ il gol del definitivo 4-2: sono tre punti d’oro per il Pro che scavalca San Marino.

PRO PIACENZA-GROSSETO 4-2

(primo tempo 2-1)
PRO PIACENZA: Alfonso, Rieti, Castellana, Silva, Schiavini, Bini, Matteassi, Barba (85’ Sall), Speziale, Alessandro, Porcino. A disposizione: Iali, Marmiroli, Sane, Mascolo, Mella, Caboni
All.: Franzini
GROSSETO: Baiocco, Elez, Legittimo, Okosun (65’ Boccardi), Morero (28’ Burzigotti), Verna, Formiconi (74’ Albertini), Volpe, Pihlmann, Lugo, Gambino. A disposizione: Mangiapelo, Monaco, Boron, Longo
All.: Padalino
ARBITRO: Lanza di Nichelino (Granci di Città di Castello e Mariani di Perugia)
RETI: 4’, 34’ Alessandro, 21’ Picklmann, 55’ Gambino, 66’ Bini, 90’ Matteassi
NOTE: AMMONITI: Castellana (PP), Okosun, Volpe, Formiconi (G); ANGOLI: 11-5 per il Grosseto; RECUPERO: 1’ pt, 4’ st SPETTATORI: 600

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento