menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bini, anche a Reggio sarà al centro della difesa

Bini, anche a Reggio sarà al centro della difesa

Lega Pro - A Reggio un Pro Piacenza senza timori

Due rigori parati per un pareggio di spessore. All’andata tra Pro e Reggiana finì con un 1-1 strappato da un Fumagalli in versione supereroe, il ritorno è tutto da scrivere. Domenica pomeriggio i rossoneri scenderanno sul campo di una Reggiana dal...

Due rigori parati per un pareggio di spessore. All’andata tra Pro e Reggiana finì con un 1-1 strappato da un Fumagalli in versione supereroe, il ritorno è tutto da scrivere. Domenica pomeriggio i rossoneri scenderanno sul campo di una Reggiana dal rendimento piuttosto altalenante nelle ultime uscite, una squadra che si mantiene sempre a due passi dalle zone della classifica che contano. «Rispetto all’andata sono passati al 3-5-2. L’allenatore è rimasto lo stesso - spiega Viali - così come il modo di giocare: puntano principalmente a imporre il palleggio. Tecnicamente penso sia la formazione migliore della categoria: da poco è rientrato anche Parola che detta ottimi tempi di gioco». Sul fronte mercato si registra la cessione di Geremy Lombardi al Monza (Serie D).

«GRANDE ENTUSIASMO» - L’analisi della situazione di mister Viali prende il via dai nuovi acquisti sbarcati negli ultimi giorni a Piacenza, gli attaccanti Orlando e Speziale. «Li ho visti molto carichi, con tanta voglia di fare bene: Speziale non ha ancora il ritmo partita mentre Orlando fisicamente è già pronto. Saranno entrambi convocati».
Per quanto concerne la tattica si apre un ballottaggio per il modulo dopo l’esperimento della difesa a tre dell’ultima tornata contro il Padova. «Abbiamo lavorato molto sul modulo di sabato scorso perché non posso contare su molti difensori di ruolo, senza però dimenticare il 4-3-1-2. Non possiamo pensare di andare a Reggio puntando sullo 0-0, non siamo bravi a subire le partite: dovremo fare il nostro gioco». Con Piana squalificato e Sall ancora lontano dal rientro, Aspas potrebbe essere quindi dirottato nuovamente in difesa mentre il mister mantiene, come di consueto, il riserbo su un paio di ballottaggi da metà campo in su. Molto probabile l’utilizzo di Orlandi a partita in corso.

PROBABILE FORMAZIONE: Fumagalli; Calandra, Bini, Aspas; Ruffini, Barba, Carrus, Cardin; Rantier, Martinez, Alessandro.
Nicolò Premoli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento