Questo sito contribuisce all'audience di

Il Pro Piacenza piega 0-2 il Renate. Le pagelle

Timido nel primo tempo, cinico nella ripresa. Il Pro supera il Renate in un pomeriggio di dicembre che ha già il sapore di sfida salvezza. I padroni di casa partono decisamente forte, desiderosi di sfatare il tabu casalingo: nella prima frazione i...

Carrus in azione-2
Timido nel primo tempo, cinico nella ripresa. Il Pro supera il Renate in un pomeriggio di dicembre che ha già il sapore di sfida salvezza. I padroni di casa partono decisamente forte, desiderosi di sfatare il tabu casalingo: nella prima frazione i ragazzi di Boldini macinano gioco, azioni e conclusioni sfiorando il vantaggio nel finale con un missile di Anghilieri deviato sul palo da Fumagalli. Nella ripresa il banco si ribalta completamente. Prima Barba apre le danze con un bel tiro in controbalzo poi un magistrale Sall chiude la gara dopo un’uscita kamikaze di Moschi. Arriva dunque la quarta vittoria esterna macchiata dall’infortunio di Lombardi, uscito in barella e parso piuttosto dolorante. Un Pro decisamente corsaro cui manca solo l’arrembaggio al Garilli.

FORMAZIONI – Una riconferma ed una novità nel Pro Piacenza. Aspas non è nemmeno in panchina dopo una botta subita in allenamento, al suo posto c’è Rieti. In avanti Viali preferisce nuovamente Lombardi a Cristofoli dopo la buona prestazione offerta dal dominicano nella scorsa uscita. Sull’altro fronte un Renate ancora orfano di vittorie casalinghe: la formazione di Boldini, che scende in campo con un 3-5-2, ha finora vinto soltanto a Salò imponendosi per quattro reti a due. Manca Napoli in attacco mentre sulle corsie esterne Anghileri è preferito a Sciacca.

RENATE PERICOLOSO – C’è davvero poco spazio per i convenevoli a Meda. Prima Valotti e poi Teso trovano rispettivamente piede e pugni di Fumagalli. Due folate offensive che sorprendono il Pro in avvio, due azioni pericolose che spingono i ragazzi di Viali ad uscire dalla loro metà campo. I rossoneri provano a portare palla soprattutto sulla destra mentre il Renate, dopo venti minuti di tregua, torna ad affacciarsi dalle parti di Fumagalli con un tiro a giro di Valotti ed una bordata di Valagussa deviata in corner. Nel finale il numero uno rossonero ha modo di esaltarsi deviando sul palo una conclusione dai trenta metri di Anghileri. La prima frazione si chiude a reti inviolare ma con un Renate decisamente più propositivo e pericoloso.

PRO IN AVANTI – Mancano in cambi in avvio di ripresa ma non certo le emozioni. Prima Valotti viene stoppato dall’ottima uscita di Fumagalli al momento del tiro poi Rantier spedisce di poco fuori. Il Pro prende coraggio: Alessandro riceve palla sulla sinistra, la mette in mezzo di esterno su Teso che non riesce a spazzare. La palla resta lì, a cavallo del dischetto del rigore: Barba colpisce in controbalzo e mette alle spalle di Moschi. Pro Piacenza in vantaggio al minuto cinquantacinque.

MOSCHI HORROR – Dopo il gol del vantaggio i rossoneri iniziano a macinare gioco con continuità soprattutto sulla sinistra dove Alessandro pare ritrovato dopo un primo tempo anonimo. Il numero dieci si conquista una punizione sul vertice dell’area, la calcia chiamando Moschi alla deviazione in corner. E’ proprio dal successivo calcio d’angolo che Moschi scrive il copione del personale film horror: uscita a vuoto, palla che rimbalza e Sall che non se lo fa dire due volte. E’ la rete del raddoppio del Pro. Che perde però Lombardi per infortunio. Nel finale Boldini prova a cambiare le carte in tavola mentre Viali si cautela inserendo Schiavini: il triplice fischio arriva dopo ben cinque minuti di recupero. E’ il quarto risultato utile consecutivo per il Pro Piacenza che si conferma ancora una volta squadra da trasferta.
Nicolò Premoli

RENATE-PRO PIACENZA 0-2
(primo tempo 0-0)


RENATE: Moschi, Di Gennaro, Anghileri, Teso, Malgrati, Riva, Chimenti (79’ Graziano), Valagussa (70’ Romanò), Ekuban, Scaccabarozzi, Valotti (59’ Kondogbia). A disposizione: Castelli, Sciacca, Solini, N’Diaye. All.: Boldini
PRO PIACENZA: Fumagalli, Calandra, Rieti, Maietti, Sall, Bini, Rantier (89’ Martinez), Carrus, Lombardi (70’ Cristofoli), Alessandro (75’ Schiavini), Barba. A disposizione: Bertozzi, Cauz, Piana, Russo, Bignotti, Cassani. All.: Viali
ARBITRO: Annaloro di Collegno (assistenti: Loni di Cagliari e Berti di Prato)
RETI: 55’ Barba, 62’ Sall
NOTE - AMMONITI: Carrus (PP), Teso, Di Gennaro (R); ANGOLI: 8-5 per il Renate; RECUPERO: 2‘ pt, 5’ st

LE PAGELLE DI NICOLO’ PREMOLI

FUMAGALLI 7 – Nel primo tempo ha modo di esaltarsi su Teso in avvio e nel finale dove tocca la palla quanto basta per mandarla sul palo. Si ripete nel secondo tempo su Ekuban.

CALANDRA 6,5 – Prova a farsi vedere con le sue sgroppate sulla destra soprattutto nella prima parte di gara.

SALL 7,5 – Le “spazzate” sono ormai il suo marchio di fabbrica. Non lavora di fino ma di concretezza facendosi sempre trovare pronto. Si concede pure il lusso di beffare il Renate chiudendo la partita.

BINI 6,5 – Meno appariscente di un Sall in formato “uomo ovunque” ma comunque decisivo nelle chiusure.

RIETI 6 – Contiene senza troppi patemi le folate offensive di Scaccabarozzi e degli esterni del Renate.

MAIETTI 6 – Forse meno in palla rispetto alla partita di Bassano ma comunque piuttosto prezioso per la mediana rossonera.

CARRUS 6,5 – Questa volta il primo passaggio sbagliato è al quarto d’ora. La sua regia però è sempre piuttosto ispirata.

BARBA 7 – Non solo quantità. Il piccolo centrocampista ha il merito di sbloccare una gara complessa e di dare coraggio ai compagni.

RANTIER 6 – Nel primo tempo non si vede praticamente mai ma è tutto il Pro a faticare. Nella ripresa si rende pericoloso in avvio con un tiro da fuori (dal 89’ MARTINEZ SV)

ALESSANDRO 6,5 – Ha due palloni giocabili in quarantacinque minuti. Nella ripresa propizia il vantaggio di Barba e sfiora il raddoppio su punizione (dal 75’ SCHIAVINI 6 - entra per rinforzare la mediana)

LOMBARDI 5,5 – Un suo appoggio sbagliato vanifica un contropiede nella prima frazione di gioco. Nella ripresa prova a farsi vedere di più ma, sfortunatissimo, esce per infortunio (dal 70’ CRISTOFOLI SV – ha poche occasioni per mettersi in mostra)

VIALI 7 – Dopo un primo tempo in cui i suoi ragazzi appaiono in sofferenza riesce a dare la scossa giusta nell’intervallo. Ora manca solo la prima vittoria casalinga.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento