Questo sito contribuisce all'audience di

Il Pro Piacenza cade a Pavia: 3-0. Le Pagelle

Non era certo facile ripartire dopo la brusca sconfitta di sabato contro l’Alessandria. Ancor più difficile farlo a domicilio di una pretendente alla cadetteria. Il Pro resiste solo un tempo sacrificandosi in difesa e provando a pungere in...

Il Pro Piacenza cade a Pavia: 3-0. Le Pagelle - 1
Non era certo facile ripartire dopo la brusca sconfitta di sabato contro l’Alessandria. Ancor più difficile farlo a domicilio di una pretendente alla cadetteria. Il Pro resiste solo un tempo sacrificandosi in difesa e provando a pungere in contropiede un’avversaria che però, quando decide di accelerare, diventa incontenibile. E’ nella ripresa che la partita cambia volto: in mezz’ora il Pavia prima passa in vantaggio poi sigla il raddoppio. A nulla valgono gli ingressi di Rantier e Bignotti che provano a vivacizzare la manovra rossonera. Ci si mette anche una deviazione sfortunata di Sall sul tiro di Cesarini che finisce nel sacco e chiude definitivamente la contesa. Sette gol incassati in due partite non sono pochi: senza dubbio ha pesato l’assenza di Bini ma serve un grande sforzo di tutti per uscire dal pantano. Il Pro non può aver dimenticato quanto di buono mostrato a Cittadella o contro la Giana Erminio. Leggi qui i risultati del settimo turno e la classifica aggiornata.

FORMAZIONI – In casa Pro una pesante assenza al centro della difesa: manca Bini, squalificato, al suo posto Sall. Anche Rieti è costretto a dare forfait per noie muscolari: la grande novità è l’esordio di Cauz. Viali disegna una squadra operaia rinunciando anche a Rantier: a centrocampo ritroviamo Calandra, Aspas, Maietti e Carrus. Coppia d’attacco Alessandro-Cristofoli. Il Pavia risponde con Facchin tra i pali, difesa con Abbate, Siniscalchi e Malomo. A centrocampo Marchi, La Camera e Bellazzini al centro, Martin e Ghiringhelli esterni. In avanti Ferretti (1 gol ogni 36 minuti per lui) e Cesarini, una coppia che fa davvero paura.

SACRIFICIO – Il Pro scende in campo a Pavia con una difesa a tre con Calandra e Ruffini sempre pronti a rientrare in difesa. Il Pavia prova a distendersi con Martin e Ghiringhelli ma i primi minuti non riservano spettacolo ai tifosi presenti. Il primo acuto arriva da Ferretti al dodicesimo: il fantasista si allarga sulla destra e prova un tiro-cross che sfila ad un paio di metri dalla porta di Fumagalli. Non è certo una partita facile ma il fortino del Pro sembra reggere.

POCHE EMOZIONI – Al «Fortunati» non va certo in scena una partita avvincente e ricca di occasioni. Il Pro si difende con ordine - con il solo Cristofoli nella metà campo avversaria - e prova a giocare di rimessa. Al ventcinquesimo arriva il primo tiro in porta dei rossoneri: Carrus calcia dai venticinque metri chiamando Facchin alla deviazione in corner. Nei minuti finali il Pro prova a pungere in contropiede con Cristofoli ed Alessandro mentre dall’altra parte è Cesarini che tenta di accelerare sulla corsia sinistra senza successo. Nel finale arriva la seconda occasione della gara per i padroni di casa: cross di Abbate, incornata di Ferretti che finisce alta. Nulla di fatto: le squadre entrano negli spogliatoi sullo 0-0.

PAVIA IN AVANTI – Non ci sono cambi nelle due formazioni all’inizio della ripresa. Il Pavia si porta subito in avanti: prima conquista un corner spazzato dalla difesa rossonera poi Ferretti al volo da posizione defilata trova la deviazione di Sall. All’ottavo Cesarini prova ad illuminare il gioco: tacco a servire Bellazzini che crossa in mezzo senza però trovare nessuno in area a cogliere il suggerimento. Il vantaggio territoriale del Pavia cresce con il passare dei minuti ed i padroni di casa passano in vantaggio: corner dalla sinistra, colpo di testa di Siniscalchi che non lascia scampo a Fumagalli.

FINALE AMARO – Viali corre subito ai ripari inserendo Rantier per Carrus provando così a cambiare l’inerzia della gara. A cambiare però è ancora una volta il risultato: il Pavia conquista una punizione sul vertice destro dell’area. Sul pallone si presenta Bellazzini che indovina una traiettoria perfetta: la sfera supera la barriera e si infila nell’angolino basso. E’ il raddoppio del Pavia quando il cronometro segna il minuto settanta. Rantier prova a dare vivacità ma non basta, ci si mette anche un pizzico di sfortuna sulla sponda rossonera. Mancano dieci minuti al termine della gara quando Cesarini – dalla stessa zolla da cui era partita la punizione di Bellazzini – calcia con il sinistro: la palla viene deviata da Sall e sorprende Fumagalli che non può nulla: è il 3-0 per il Pavia. Finisce senza altri sussulti la partita del «Fortunati».
Nicolò Premoli

PAVIA-PRO PIACENZA 3-0
(primo tempo 0-0)


PAVIA: Facchin, Abbate, Martin (62’ Sabato), La Camera, Malomo (84’ Marino), Siniscalchi, Ghiringhelli, Marchi A., Ferretti, Cesarini (84’ Cristini M.), Bellazzini. A disposizione: Fiory, Cristini A., Biasi, Cardin, Pavan, Buongiorno, Grbac, Anastasia. All.: Marcolini
PRO PIACENZA: Fumagalli, Sall, Ruffini, Maietti, Piana, Cauz, Calandra (77’ Bignotti), Carrus (65’ Rantier), Cristofoli, Alessandro, Aspas. A disposizione: Bertozzi, Annarumma, Schiavini, Russo, Martinez, Lombardi, Cassani. All.: Viali
ARBITRO: Guida di Salerno (assistenti: Rugini di Siena e Mariottini di Arezzo)
RETI: 60’ Siniscalchi, 70’ Bellazzini, 81’ Cesarini
NOTE - AMMONITI: Maietti, Sall, Rantier (PP); La Camera, Abbate (P); ANGOLI: 4-3 per il Pavia; RECUPERO: 1‘ pt, 2’ st

LE PAGELLE DI NICOLO’ PREMOLI

FUMAGALLI 6 – Non può proprio nulla sui gol. Per il resto, non è chiamato a fare nessun miracolo.

RUFFINI 5,5 – Buon primo tempo a fare su e giù sulla sinistra. Come tutta la squadra cala nella ripresa non riuscendo a contenere l’impeto pavese.

CAUZ 6 – Un esordio per nulla facile davanti ad un’avversaria affamata di punti. Tiene botta.

SALL 5,5 – Sfortunato in occasione della terza rete, il difensore prova a non fare sentire l’assenza di Bini. Cede alla distanza.

PIANA 5,5 – Qualche imprecisione davanti ad una delle coppie d’attacco più pericolose della categoria. Regge fino al sessantesimo.

CALANDRA 5,5 – E’ chiamato ad un lavoro di copertura piuttosto intenso. Fa il suo ma non basta (dal 77’ BIGNOTTI SV)

ASPAS 6 – Pressa su tutta la linea mediana provando ad impostare anche qualche contropiede.

CARRUS 5,5 – Non la miglior giornata del regista che finisce imbrigliato nelle maglie del centrocampo avversario (dal 65’ RANTIER 6 – prova a dare vivacità)

MAIETTI 5,5 – Nel primo tempo riesce a reggere l’impatto, nella ripresa si vede pochissimo.

ALESSANDRO 6 – Predica nel deserto. In una squadra che lotta per non prenderle si sacrifica dietro ma in avanti c’è poco spazio.

CRISTOFOLI 5,5 – Le azioni di contropiede del Pro passano per le sue sponde. Peccato che nessuno possa approfittarne.

VIALI 5,5 – Nel primo tempo la squadra fa quello che deve: reggere l’urto di una corazzata. Nella ripresa dopo il primo gol c’è però poco da salvare.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento