Questo sito contribuisce all'audience di

Musetti da urlo e il Pro Piacenza sbanca il campo della Giana Erminio. Pagelle

Nel primo tempo Pesenti finalizza un'azione da manuale. Nella ripresa pareggia Bruno ma poi Musetti mette la freccia con un eurogol. Rossoneri che agganciano la Lucchese al decimo posto, ma i toscani sono in vantaggio con gli scontri diretti

Musetti

Sabato perfetto per il Pro Piacenza, i rossoneri sbancano il difficilissimo campo della Giana Erminio con un’azione da manuale finalizzata da Pesenti nel primo tempo e un eurogol di Musetti nella ripresa che permette ai piacentini di mettere la freccia sul provvisorio pareggio di Bruno.
Una vittoria piena di sostanza quella ottenuta da un Pro Piacenza che non rischia quasi nulla, punito sull’unica sbavatura difensiva, dando sempre la sensazione di essere in partita più che mai. Tre punti, inoltre, che ribaltano la corsa playoff perché la squadra di Pea aggancia la Lucchese al decimo posto (sconfitta dalla Cremonese) l’ultimo buono per gli spareggi; gli scontri diretti sono a favore dei toscani ma ora, negli ultimi 180’, può succedere di tutto.

AZIONE TOP, PESENTI SBLOCCA
Pea sceglie un Pro Piacenza in linea con quelli schierati nelle ultime uscite, con un paio di varianti: a sinistra c’è Sanè e non Bianco, a centrocampo viene scelto proprio l’ex Rossini, per il resto è il solito undici con Aspas e Pugliese nel cuore del centrocampo, Barba a sinistra, e la coppia d’attacco formata da Musetti e Pesenti. Dall’altra parte una Giana Erminio chiamata a riprendersi dopo il brutto stop di Pontedera e priva di alcune pedine importanti. I primi 15’ scorrono via in modo piacevole e ordinato, ma senza azioni da segnalare, fino al gol del Pro Piacenza che è una meraviglia dall’inizio alla fine. Aspas compie una bella giocata per Pugliese, lancio di trenta metri millimetrico per Musetti che entra in area, difende palla con mestiere e libera Pesenti che a botta sicura buca Viotti. Tutto molto bello e applausi: 0-1. La reazione della Giana tarda ad arrivare, Augello ha la palla del pareggio - imbeccato da Bruno - al 31’ ma Fumagalli è pronto per la respinta in corner. Non sono però tutte rose e fiori i primi 45’ del Pro Piacenza, che va al riposo con un vantaggio più che meritato ma perde per infortunio Barba e Pugliese, al loro posto entrano Bazzoffia e Girasole. La botta alla caviglia presa da Pugliese non promette nulla di buono visto che il giocatore esce in lacrime sulla barella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento